Windows Phone Italy Hi-Tech Italy Mamme Domani inGame Sport 24 Ore Android Italy inGusto inDonna inApple   

Hi-Tech Italy

  • Amministrazione
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

In Rilievo

Vuoi collaborare con Hi-Tech Italy come articolista o come moderatore del forum? Mettiti alla prova: leggi qui come fare.

Tutte le news sui sistemi operativi per personal computer: Windows, Mac OS e Linux.

In Video

Honda NC750X: la Moto che non ti aspetti

Il nostro Test Ride della Honda NC750X, con Prova su strada, foto e caratteristiche.

 

Pokemon GO: già iniziato il periodo di declino dell'app Nintendo?

E-mail Stampa PDF
Pokemon GO logoIl mercato delle applicazioni mobile ci ha abituato nel corso degli anni all'esplosione di vere e proprie mode che da semplici software diventano fenomeni virali in grado di registrare numeri impressionanti superando qualsiasi aspettativa, ma è anche vero che esattamente come le mode esplodono, possono anche passare, e non è difficile immaginare che ciò possa capitare anche a distanza di neanche due mesi dal debutto su smartphone e tablet, nonostante i numeri iniziali facessero pensare ad un successo che difficilmente si sarebbe potuto esaurire nel giro di poco tempo.

Non è ancora detto che sia così, ma potrebbe essere questa la sorte di Pokemon GO, l'ormai celebre gioco mobile sviluppato da Niantic Labs e pubblicato da Nintendo che ha fatto il suo debutto su Android e iOS solo all'inizio di luglio, ma a distanza di poco tempo è riuscito a catalizzare l'attenzione di milioni e milioni di persone in ogni parte del mondo, spingendo bambini, adolescenti e adulti a scendere in strada per andare a caccia dei Pokemon più rari, allenare i propri mostriciattoli e utilizzare le loro abilità per sfidare gli altri allenatori e i proprietari delle diverse palestre. Ebbene, secondo una interessante ricerca commissionata da Bloomberg, Pokemon GO avrebbe già iniziato a registrare la sua prima fase di declino che si traduce in un numero inferiore di persone che utilizza l'app e in un tempo sempre più ridotto trasporto dalle persone a cercare Pokemon.

Leggi tutto...
 

Amazon: nuovi sforzi nella musica in streaming, con almeno due servizi entro settembre

E-mail Stampa PDF
Amazon logoE' ormai da diversi anni a questa parte che, complice la diffusione capillare degli smartphone, le piattaforme di musica in streaming sono diventate una realtà sempre più presente nella vita quotidiana di milioni di persone, ed non è un caso che con il passare del tempo, da Spotify, siano stati molti altri i servizi dello stesso genere creati in tutto il mondo dando vita ad un mercato decisamente competitivo ma anche in grado di assicurare grandi opportunità di guadagni a quelle piattaforme che sono state in grado di spiccare tra le altre attirando milioni di persone e siglando importanti accordi commerciali con artisti ed etichette discografiche, che si tratti di major del settore o indipendenti.

Spotify continua ad essere la piattaforma di musica in streaming più popolare con oltre 100 milioni di utenti attivi, con più di un terzo di questi che paga un abbonamento mensile, ma questo non significa che la concorrenza non continui ad alzare l'asticella diventando sempre più pericolosa grazie alla collaborazione di artisti di fama internazionale. Ebbene, in un contesto del genere, tutt'altro che semplice in termini di competizione, Amazon sembra essere decisa a dire la sua, e per farlo starebbe valutando la possibilità di lanciare, già entro il mese di settembre, non uno ma addirittura due diversi servizi di musica in streaming che dovrebbero incontrare le esigenze di un'ampia fetta di pubblico che ascoltano i propri artisti preferiti anche in mobilità.

Leggi tutto...
 

PS4.5 NEO e PS4 Slim protagonisti dell'evento del 7 settembre di Sony?

E-mail Stampa PDF
PS4 logoLa lotta tra le console per videogiochi di ultima generazione vede contrapposte PlayStation 4 e Xbox One, due piattaforme in grado di offrire esperienze di tutto rispetto ai videogiocatori di tutto il mondo, ed è stato in occasione dell'E3 2016 di Los Angeles che Microsoft, per spingere la sua piattaforma e svelare i suoi piani per il futuro, ha aperto il sipario su due importanti novità, la prima con Project Scorpio descritta a tutti gli effetti come una nuova console dedicata alla realtà virtuale e con supporto al 4K che non arriverà prima della fine del 2017, e la seconda con Xbox One S, una versione più contenuta e dal prezzo inferiore della sua Xbox One.

In molti si aspettavano che Sony, durante l'evento di Los Angeles avrebbe svelato i suoi piani allo stesso modo di quanto fatto dal colosso di Redmond, ma a quanto pare Sony ha preso una decisione differente scegliendo invece il 7 settembre per tenere un evento a New York dai contenuti ancora sconosciuti, ma che dalle indiscrezioni sempre più insistenti trapelate nelle ultime settimane, potrebbe avere protagonista almeno due nuove console da gioco, pensate per ampliare ulteriormente il già vasto pubblico di PS4 (con oltre 40 milioni di console vendute) e al tempo stesso beneficiare delle opportunità di intrattenimento assicurate dalle più recenti tecnologie.

Leggi tutto...
 

Apple Watch 2: il GPS ci sarà ma non il supporto alle reti cellulari

E-mail Stampa PDF
Apple logoNon è una novità che, ormai da molti anni a questa parte, soprattutto dall'inizio del fenomeno iPhone partito nel lontano 2007, ogni anno le novità presentate da un colosso come Apple siano accompagnate costantemente da un'attesa spasmodica da parte dei fans più sfegatati ma anche di milioni di appassionati di tecnologia, che hanno contribuito a rendere il marchio del colosso di Cupertino quello che oggi è, contraddistinto da prodotti dai costi ben superiori ai terminali della concorrenza, ma nonostante questo in grado di vendere decine di milioni di unità in tutto il mondo, un elemento questo totalmente opposto alla strategia di altri colossi, soprattutto cinesi, che puntano proprio sul rapporto qualità/prezzo per attrarre (con successo) una folta schiera di appassionati.

Come da tradizione, per il mese di settembre dovrebbe ormai essere tutto pronto per quella che sarà la presentazione ufficiale della nuova generazione di iPhone, con due modelli che almeno nell'aspetto non dovrebbero offrire molte novità, puntando invece su un rinnovamento soprattutto interno. Ma la seconda metà del 2016 non dovrebbe essere all'insegna solo dei nuovi iPhone, in quanto tra i protagonisti dei prossimi mesi potrebbe esserci anche l'attesissimo Apple Watch 2, il successore del primo smartwatch prodotto dal colosso di Cupertino, che dovrebbe portare molte novità rispetto al passato assicurando una esperienza ancora più completa. Ma a quanto pare, almeno stando alle ultime indiscrezioni, non così completa da renderlo totalmente
indipendente dall'iPhone, in quanto il nuovo smartwatch made in Cupertino non dovrebbe integrare la connessione alla rete cellulare.

Leggi tutto...
 

Twitter: bloccati oltre 360.000 account riconducibili all'ISIS dal 2015

E-mail Stampa PDF
twitter nuovo logo okLa lotta al terrorismo è qualcosa di molto importante che ormai non coinvolge più solo le autorità che hanno il compito di vigilare sulle persone sospette che potrebbero aver avuto contatti con gruppi di estremisti per organizzare possibili attentati, ma che riguarda ormai anche la rete, strumento sempre più utilizzati anche dall'ISIS per fare propaganda reclutando nuovi militanti da tutto il mondo e diffondendo filmati crudi e molto violenti che hanno l'obiettivo di promuovere l'attività terroristica, beneficiando anche dell'uso di piattaforme social e applicazioni di messaggistica che rendono facile e immediato condividere messaggi e contenuti multimediali online, molto più di come era possibile fare in passato.

Twitter è tra le società di internet, insieme a Facebook e Google, che da tempo hanno annunciato una serie di misure volte a contrastare la propaganda terroristica online, attraverso la segnalazione e la chiusura di
account riconducibili a gruppi di estremisti. In particolare Twitter, nei giorni scorsi, ha deciso di condividere alcuni numeri di quella che possiamo definire la sua lotta al terrorismo, che dal 2015 ad oggi, in particolare dopo i numerosi attentati che si sono verificati in diverse parti del mondo, Europa compresa, ha chiuso definitivamente circa 360.000 profili utilizzati per la propaganda dell'ISIS, attraverso un'attività svolta quotidianamente da team di persone che si occupano proprio di questo.

Leggi tutto...
 

Uber lancerà un servizio di trasporto passeggeri con auto a guida autonoma insieme a Volvo

E-mail Stampa PDF
accordoE' quasi impossibile ormai tenere il conto dell'enorme quantità di notizie che quotidianamente trapelano in rete in merito alle auto a guida autonoma, una tecnologia che promette di rinnovare profondamente il trasporto del futuro permettendo alle persone di sfruttare al meglio il tempo trascorso all'interno dell'auto per svolgere attività diverse, con l'auto che sarà in grado di muoversi autonomamente assicurando un maggior livello di sicurezza che eliminerà del tutto gli incidenti causati dall'errore umano, aprendo la strada ad una nuova era in cui i principali colossi dell'industria automobilistica andranno a produrre vetture del genere.

E' già ampiamente noto come alcune di queste aziende, da General Motors a BMW passando per Nissan e Hyundai, hanno già iniziato ad investire centinaia di milioni di dollari nello sviluppo di tecnologie alla base della guida autonoma, e non è raro che si assista a vere e proprie collaborazioni tra produttori di auto e colossi tecnologici per dare vita a soluzioni ancora più innovative in grado di utilizzare al meglio l'esperienza maturata in ambiti differenti. Ed è proprio sulla guida autonoma che si basa il nuovo accordo siglato da Uber con Volvo, che porterà presto negli USA al lancio ufficiale di quello che è stato descritto a tutti gli effetti come il primo servizio di trasporto passeggeri che utilizzerà vetture a guida autonoma, un importante passo in avanti che permetterà al colosso del car sharing di anticipare la concorrenza in questo settore.

Leggi tutto...
 

Nokia: almeno quattro dispositivi Android previsti entro dicembre 2016

E-mail Stampa PDF
Nokia logoNokia Corporation è un nome che da subito riporta alla mente un periodo di molti anni in cui questo produttore finlandese ha letteralmente dominato il mercato dei telefoni cellulari, producendo un'ampia varietà di modelli utilizzati da milioni di persone in tutto il mondo che hanno consentito all'azienda di raggiungere risultati importanti nel corso della sua esistenza, ma che purtroppo, nell'ultimo decennio, ha inevitabilmente dovuto cedere il passo ad altre big della tecnologia, soprattutto dopo l'avvento degli smartphone che hanno portato ad una inevitabile riduzione delle vendite di dispositivi prodotti da Nokia, arrivando infine a portare inizialmente ad un accordo di collaborazione con Microsoft per la produzione di smartphone Windows Phone e, in seguito, alla definitiva cessione della sua divisione Dispositivi&Servizi al colosso di Redmond.

In seguito a questa cessione, Nokia ha quindi messo fine alla sua attività di produttore di telefoni cellulari e smartphone, rivolgendo le proprie attenzioni ad altri settori, ma nonostante questo è innegabile come il marchio Nokia risulti ancora molto conosciuto e apprezzato da milioni di persone. Ed è proprio su questo che ha puntato, nei mesi scorsi, la divisione FIH Mobile di Foxconn e HMD Global hanno confermato di aver raggiunto un accordo che, per una cifra di 350 milioni di dollari, hanno acquisito da Microsoft il marchio Nokia, con l'obiettivo di far tornare sul mercato nuovi dispositivi basati sul sistema operativo Android, per rilanciare il marchio e tornare a raggiungere risultati importanti. Ed è proprio in merito alle strategie future che HMD Global ha annunciato l'intenzione di lanciare sul mercato almeno quattro nuovi dispositivi a marchio Nokia entro la fine del 2016.

Leggi tutto...
 

Instagram punta ancora sui video e lancia la sezione "Eventi"

E-mail Stampa PDF
Instagram logoEra il 2010 quando Instagram ha fatto capolino inizialmente sullo store digitale di Apple come applicazione dedicata alla condivisione di fotografie, ma in breve tempo l'app ha portato alla nascita di una vera e propria comunità social che ha attirato l'attenzione di Facebook, tanto da spingerla ad acquistarla poco tempo dopo per circa 1 miliardo di dollari,  soldi spesi decisamente bene e che si sono tradotti in una ulteriore crescita della piattaforma nel corso degli ultimi anni trasformandola in uno dei social network più popolari al mondo utilizzato da oltre 500 milioni di utenti ogni mese a livello globale.

Da tempo oltre  alla condivisione di foto, su cui si basa comunque l'esperienza stessa offerta da Instagram, la popolare piattaforma ha iniziato a puntare anche sul mercato dei video, considerato sempre di più come uno strumento facile da usare, intuitivo e istantaneo per comunicare molte più informazioni rispetto ad uno scatto fotografico, ed è proprio sui video che Instagram continua a puntare in maniera ancora più importante, come dimostra l'ultimo aggiornamento rilasciato dagli sviluppatori, che aggiunge nel social network, precisamente nella sezione video, la nuova tab Eventi, che renderà ancora più semplice trovare filmati riguardo tutto ciò che sta accadendo nel mondo.

Leggi tutto...
 

Ford: la prima vettura completamente autonoma nel 2021

E-mail Stampa PDF
Ford LogoSe pensiamo solo agli ultimi decenni, è innegabile che il modo in cui le persone si muovono in città, ma anche i mezzi di trasporto utilizzati, siano notevolmente cambiati, e questo è certamente attribuibile ad uno sviluppo importante della tecnologia che ha continuato a fare importanti passi in avanti portando alla nascita, ad esempio, di servizi di car sharing che rendono più facili gli spostamenti permettendo di prenotare un'auto direttamente dallo smartphone, e di pari passo anche il mercato delle automobili è notevolmente cambiato, e non è un caso che anno dopo anno vediamo approdare sul mercato vetture sempre più avanzate in grado di sfruttare la tecnologia per migliorare l'esperienza di guida delle persone, rendendola anche più sicura.

Se la sharing mobility contribuirà nel presente come in futuro a cambiare il modo in cui le persone si approcciano agli spostamenti in città, la guida autonoma sembra essere il passo successivo verso il quale l'industria dell'auto, e i principali esponenti del settore continuano a muoversi, con l'obiettivo di creare delle auto che non avranno più bisogno del controllo di un essere umano, permettendo così alle persone di diventare  dei semplici passeggeri. Ed è proprio in questa direzione che si sta muovendo anche Ford, e per spingere ulteriormente su questo mercato, ha annunciato in questi giorni l'intenzione di produrre e lanciare sul mercato la prima auto completamente a guida autonoma già entro il 2021.

Leggi tutto...
 

Project Alloy: ecco la realtà virtuale secondo Intel

E-mail Stampa PDF
Intel logoRealtà virtuale, due parole apparentemente semplici che messe insieme raccolgono al proprio interno un mare di opportunità e necessarie per descrivere una tecnologia innovativa che promette di immergere le persone in veri e propri mondi virtuali, dando vita ad un settore che ha già spinto tantissime aziende ad investire risorse importanti per lo sviluppo non solo di supporti in grado di utilizzare questa tecnologia, ma anche di contenuti originali che possono spaziare da semplici video a veri e propri film interattivi e persino giochi, lasciando immaginare un futuro in cui soprattutto il mercato dell'intrattenimento sarà in grado di beneficiare notevolmente delle opportunità offerte dalla realtà virtuale.

Oculus Rift, HTC Vive, Samsung Gear VR, PlayStation VR sono solo alcuni dei dispositivi presentati negli ultimi anni pensati per offrire l'accesso a contenuti in realtà virtuale, ma tutti, o quasi, necessitano di un sistema esterno per funzionare che si tratti di un PC, una console da gioco o uno smartphone, ed è anche per questo che risulta decisamente interessante l'annuncio fatto in questi giorni da Intel Corporation, che ha deciso di presentare al pubblico la sua idea di realtà virtuale. Si tratta di Project Alloy ed è un caschetto per la realtà virtuale che funziona libero da qualunque filo e, soprattutto, mescolando l'interazione virtuale con quella fisica, senza bisogno di controller per interagire con il mondo virtuale.

Leggi tutto...
 
Pagina 1 di 1281
Acquista un iPhone 5 o un Samsung Galaxy scontati del 90%, aste al centesimo Bidscream

"Nessuna classe tecnologica è definibile 'hi-tech', e la definizione stessa varia con il passare del tempo, cosa che ha portato gli uffici marketing delle varie aziende a descrivere via via praticamente ogni prodotto come high tech"

Abbonati al Feed RSS Segui il canale YouTube Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter Diventa Fan su Facebook Seguici su FriendFeed
Diego Magnani è Microsoft MVP - Windows Mobile

Windows Phone Italy fa parte del gruppo Mobius di Microsoft

Magicland
Miragica

Website Translation

English French German Italian Portuguese Russian Spanish

Sondaggi

Quale vorresti fosse l'argomento della prossima rubrica di Hi-Tech Italy?
 





Cerca un Prodotto:

QR Code

QR Code di Hi-Tech Italy

Chi è online

 773 visitatori online

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information