Windows Phone Italy Hi-Tech Italy Mamme Domani inGame Sport 24 Ore Android Italy inGusto inDonna inApple   

Hi-Tech Italy

  • Amministrazione
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

In Rilievo

Vuoi collaborare con Hi-Tech Italy come articolista o come moderatore del forum? Mettiti alla prova: leggi qui come fare.

Tutte le news sui sistemi operativi per personal computer: Windows, Mac OS e Linux.

In Video

Jeep Cherokee

Nuova veste e nuove madalità d'uso. La nostra recensione sulla nuova Jeep Cherokee, con test drive, foto e video.

 

Samsung: dopo il Galaxy Note 7 le esplosioni riguardano anche le lavatrici

E-mail Stampa PDF
Samsung logoSamsung Electronics è il maggior produttore di smartphone al mondo, per unità vendute a livello globale, ed è normale che al lancio di nuovi modelli l'attesa  dei consumatori e appassionati di tecnologia sia sempre elevata e i nuovi dispositivi marchiati Samsung vengano analizzati con attenzione per metterne in evidenza pregi e difetti, ma nessuno si sarebbe aspettato quello che è successo con il Galaxy Note 7, che a causa di un difetto della batteria è stato ritirato dalla vendita e sostituito, creando non pochi problemi per il produttore sudcoreano che dovrà far fronte ad una spesa tutt'altro che limitata per risolvere i problemi generati da questo inconveniente.

Se la situazione sembra essere vicina ad una definitiva soluzione, considerando che dal 28 ottobre anche in Europa riprenderanno le vendite del phablet, sembra profilarsi un nuovo problema per Samsung, che in questo caso non riguarda gli smartphone o altri dispositivi del genere, ma la divisione che produce lavatrici. Dagli USA è stato diramato un comunicato secondo il quale si sarebbero verificati svariati incidenti con alcuni modelli di lavatrice prodotti da Samsung che, a causa di un difetto, sarebbero arrivati ad esplodere durante il funzionamento, creando quindi un pericolo per la sicurezza dei proprietari.

Leggi tutto...
 

Spotify: accordo vicino per acquisizione di SoundCloud?

E-mail Stampa PDF
Spotify logoE' un panorama senza dubbio ricco e variegato quello della musica in streaming, che vede confrontarsi costantemente quelli che sono diventati veri e propri colossi tecnologici del calibro di Spotify con giganti del calibro di Apple o Google, tanto per citare qualche nome, che da tempo hanno deciso di puntare su questo settore per dare vita a servizi mobile in grado di avvicinarsi alle esigenze di un pubblico che ascolta la propria musica preferita in un modo del tutto nuovo rispetto al passato, sfruttando lo smartphone anche come lettore musicale, e in tal senso poter accedere ad un catalogo composto da decine di milioni di brani differenti, con playlist personalizzate e molte altre funzioni utili può rivelarsi positivo nell'attirare nuovi utenti.

Nonostante la forte concorrenza, esistono anche dei competitor meno forti, in termini di numeri, ma che certamente possono contare su di un enorme potenziale per il futuro, e tra questi troviamo anche SoundCloud, piattaforma lanciata già da diversi anni che, secondo nuove indiscrezioni diffuse dal Financial Times, sarebbe ormai vicina ad un accordo con Spotify, che potrebbe aver deciso di acquisire la piattaforma di streaming tedesca per inglobare il suo enorme catalogo di brani, soprattutto del panorama indie, e al tempo stesso offrire alla stessa SoundCloud la soluzione a tutti i problemi riscontrati negli ultimi anni.

Leggi tutto...
 

BlackBerry manda gli smartphone in pensione. E punta su software e sicurezza

E-mail Stampa PDF
BlackBerry logoE' dalla metà degli anni '90 che il marchio BlackBerry ha iniziato ad approdare sul mercato con la commercializzazione di dispositivi mobili ricchi di funzionalità e decisamente innovativi per il tempo, permettendo al produttore canadese di registrare numeri molto positivi a livello globale avvicinandosi non solo al settore business, ma anche a quello consumer, una situazione proseguita per diversi anni fino a quando prima Apple con i suoi rivoluzionari iPhone, e in seguito Google con il sistema operativo mobile Android, hanno iniziato a catalizzare l'attenzione dei consumatori, portando BlackBerry a diventare sempre più una figura marginale nel settore degli smartphone tanto da non riuscire a competere e assistendo ad un inevitabile declino.

Se si guarda BlackBerry oggi, era ormai inevitabile immaginare che l'azienda canadese prendesse una decisione radicale che le consentisse di prendere atto della situazione attuale e di guardare finalmente al futuro, puntando ad altri settori, ed ecco arrivare la notizia per certi versi storica che vede ufficialmente BlackBerry decidere di abbandonare il mercato degli smartphone, almeno per quanto riguarda la progettazione e produzione di hardware, investendo invece in settori differenti come i software e la sicurezza.

Leggi tutto...
 

Amazon in futuro potrebbe occuparsi anche di spedizioni

E-mail Stampa PDF
Amazon logoE' stato già ampiamente ribadito negli ultimi anni come Amazon sia riuscita a investire con successo in molti progetti interessanti, a partire dalla produzione di tablet ed ebook reader fino ad arrivare alla piattaforma cloud dedicata ad aziende e privati e non solo, ma è innegabile come l'attività principale del colosso fondato da Jeff Bezos continui ad essere lo shopping online, e ciò è dimostrato dalle milioni di spedizioni che la società effettua ogni anno in tutto il mondo confermandosi uno dei principali portali per l'acquisto di merce in rete, grazie a prezzi molto competitive e consegne rapide che incontrano le esigenze dei consumatori di tutte le età.

Considerato il numero di spedizioni che ogni anno vengono effettuate da Amazon, non è stata una sorpresa la decisione dell'azienda di Bezos di creare un proprio servizio di consegna, certamente limitato, con l'obiettivo di aiutare le aziende di spedizione come FedEx e UBS soprattutto durante i periodi in cui le spedizioni crescono in maniera esponenziale, come avviene generalmente nel periodo natalizio. Ed è proprio su questo argomento che si concentrano le ultime indiscrezioni riportate dal Wall Street Journal, secondo le quali Amazon starebbe valutando la possibilità di creare un proprio servizio di spedizione che potrebbe consentirle di abbandonare la collaborazione delle tradizionali aziende di spedizioni, per potersi occupare personalmente anche della consegna dei prodotti ai clienti.

Leggi tutto...
 

YouTube Go: ecco l'app di streaming video per connessioni lente

E-mail Stampa PDF
Google nuovo logoSono più di 3 miliardi le persone che in tutto il mondo hanno la possibilità di accedere ad internet, ma nonostante questo sono tantissimi quegli utenti che, al contrario di quanto avviene nei paesi come l'Italia, devono ancora oggi fare i conti con velocità di connessione da mobile molto lente che rendono alquanto complicata la navigazione sui propri siti preferiti, soprattutto quando si tratta di portali particolarmente ricchi di contenuti multimediali, e rendendo quasi del tutto impossibile accedere a contenuti quali foto, soprattutto di alta qualità, e video, una situazione che spinge sempre più colosso del web ad investire risorse importanti nel fornire a queste persone valide alternative per godere comunque dei propri servizi di maggior successo.

E' il caso di Google, tra i colossi della Silicon Valley che hanno incrementato in maniera significativa i propri investimenti nei mercati emergenti, a partire dall'India considerato insieme alla Cina uno dei territori con il maggior numero di utenti mobile e in grado quindi di offrire opportunità di crescita importanti. E tra le ultime novità che il colosso di Mountain View ha deciso di lanciare, partendo proprio dall'India, troviamo anche YouTube Go, la nuova applicazione mobile che si presenta a tutti gli effetti come una speciale versione della celebre piattaforma di condivisione video pensata espressamente le le connessioni lente.

Leggi tutto...
 

Facebook e WhatsApp nel mirino delle autorità per la privacy. La Germania blocca la condivisione dei dati e in Italia viene aperta istruttoria

E-mail Stampa PDF
InternetQuando poco più di due anni fa WhatsApp è stata ufficialmente acquistata da Facebook per una cifra record, confermandosi l'acquisizione più costosa portata a termine dal colosso dei social network, il CEO di WhatsApp aveva risposto alle molte preoccupazioni degli utenti specificando che la loro privacy sarebbe stata rispettata e smantellando i dubbi sulla possibilità che Facebook potesse beneficiare dell'enorme quantità di dati degli utenti della popolare app di messaggistica, situazione che tuttavia è in parte cambiata con l'annuncio fatto ad agosto, quando WhatsApp ha confermato una modifica alle sue politiche sulla privacy che confermano nuove misure che permetteranno alla società di condividere alcuni dati con Facebook.

Questa decisione ha scatenato le prime polemiche di chi aveva ipotizzato questa possibilità già da molto tempo, e adesso anche le autorità preposte alla protezione della privacy sembrano aver deciso di prendere importanti provvedimenti per approndire la questione, e le prime novità arrivano proprio da Italia e Germania, con provvedimenti diversi ma che pongono al centro dell'attenzione l'accordo tra WhatsApp e Facebook che di certo continuerà a generare molte discussioni anche nelle prossime settimane.

Leggi tutto...
 

Google Car: un nuovo incidente ha semi-distrutto una fiancata dell'auto. Ma è stato un errore umano

E-mail Stampa PDF
Google nuovo logoFino a qualche anno fa sembrava solo un progetto molto ambizioso, degno di un film futuristico in stile Ritorno al Futuro, ma in breve tempo la tecnologia di guida autonoma si è trasformata in una delle più interessanti novità legate all'industria dell'auto, permettendo a Google, con il suo progetto di auto che si guida da sola, di aprire la strada ad altri colossi della tecnologia e produttori di auto in tutto il mondo che hanno deciso di investire centinaia di milioni nello sviluppo di questa tecnologia che, in un futuro neanche troppo lontano, porterà sulle strade di mezzo mondo automobili che si guidano da sole, trasformando i guidatori in semplici passeggeri.

Il colosso di Mountain View è stata tra le prime aziende a credere nelle opportunità di questa tecnologia, avviando il progetto sulle Google Car ormai da diversi anni e, dopo aver creato i primi prototipi, iniziando ad effettuare i primi test su strada per mettere alla prova questa tecnologia, raccogliere dati preziosi e migliorando tutto il possibile. Ma intanto nelle strade non esistono solo le Google Car a guida autonoma, ma anche i guidatori in carne ed ossa, ed è proprio l'errore umano al centro di un nuovo incidente che ha coinvolto una Google Car, che può essere considerato uno degli incidenti peggiori che hanno coinvolto una vettura della multinazionale statunitense, come dimostrano anche le immagini che hanno fatto in breve il giro del mondo.

Leggi tutto...
 

Microsoft e la Renault-Nissan Alliance insieme per le auto connesse del futuro

E-mail Stampa PDF
accordoOgni anno si assiste sempre di più al lancio sul mercato di auto che offrono strumenti sempre più avanzati, integrando funzioni legate alla connettività e sistemi di infotainment ricchi strumenti dedicati ai guidatori, ma il futuro dell'industria automobilistica prevede un'attenzione sempre maggiore alla tecnologia, con l'intento di fornire al pubblico vetture sempre più in grado di incontrare le esigenze dei consumatori, rendendo l'esperienza di guida molto più ricca ma anche sicura, e non è un caso che l'attenzione maggiore dei principali produttori del settore sia sempre di più  rivolta alla creazione di automobili connesse con uno sguardo alla guida autonoma, che in futuro potrebbe rivoluzionare gli spostamenti sulle auto, rendendo le strade molto più sicure rispetto ad oggi.

L'interesse sempre maggiore nello sviluppo di auto connesse, porta quindi molti produttori di auto a stringere collaborazioni di successo con alcune delle più importanti multinazionali specializzare nel settore tecnologico per dare vita a strumenti avanzati da integrare nelle vetture, ed è esattamente ciò che è stato annunciato in questi giorni, che legherà in una nuova partnership la Renault-Nissan Alliance con Microsoft Corporation, per la creazione delle auto connesse del futuro, e chissà che prossimamente questa partnership, in caso di successo, non possa portare anche alla produzione di auto a guida autonoma.

Leggi tutto...
 

Snapchat diventa Snap e punta sull'hardware con Spectacles

E-mail Stampa PDF
Snapchat logoSono trascorsi appena cinque anni da quando Snapchat, la popolare applicazione di messaggistica istantanea amata dai giovani grazie ai messaggi che si cancellano automaticamente, ha fatto il suo debutto sui principali store digitali, ottenendo riscontri molto positivi e avvicinandosi ad un'ampia fetta di pubblico, ricevendo qualche anno fa persino un'offerta di acquisto da Facebook per 3 miliardi di dollari (come noto rifiutata), permettendo ai due creatori della piattaforma di guadagnare importanti consensi in tutto il mondo, attirando importanti investitori e confermandosi una delle start-up più interessanti degli ultimi anni.

Il successo di Snapchat è dato proprio dall'omonima applicazione di messaggistica, che negli ultimi anni è certamente cambiata molto, puntando in particolare sui video e non più solo sui messaggi, offrendo l'accesso a nuovi servizi interni dedicati al racconto di storie da tutto il mondo e aprendosi ai partner per consentire di investire importanti risorse in contenuti pubblicitari in grado di avvicinarsi ad una community di utenti molto ampia. Quella che, tuttavia, Snapchat ha annunciato nei giorni scorsi può essere considerata l'evoluzione più importante da quando l'azienda è stata fondata da Evan Spiegel e Bobby Murphy, con una modifica al nome ufficiale della società e la presentazione del primo gadget tecnologico realizzato direttamente dall'azienda che apre le porte ad un futuro in cui la messaggistica istantanea non sarà l'unico settore su cui l'azienda punterà, ma aprendo le porte anche all'hardware destinato al mercato consumer per consentire di catturare i momenti più belli della propria vita creando ricordi indelebili.

Leggi tutto...
 

Twitter: aria di vendita fa crescere il titolo in borsa. Tra i potenziali acquirenti Google e Salesforce

E-mail Stampa PDF
twitter nuovo logo okTwitter allo stato attuale sta vivendo uno dei periodi più complicati della sua esistenza, e nonostante l'insediamento come amministratore delegato, avvenuto lo scorso anno, del co-fondatore della piattaforma Jack Dorsey, la società non riesce effettivamente ad adottare misure che consentano di crescere in maniera adeguata registrando numeri importanti che possano contribuire a incrementare i profitti attirando nuovi utenti, al contrario di quanto avviene con i principali competitor la cui crescita è continua e costante nel tempo trasformando futuro di Twitter in qualcosa di sempre più incerto e difficile.

Non è un caso che ormai da diversi mesi a questa parte continuino a rincorrersi sul web indiscrezioni sulla possibilità che i vertici dell'azienda stiano valutando la vendita al miglior offerente, una strategia che darebbe modo alla piattaforma social di avvicinarsi a nuove opportunità. E se di recente si era parlato di una riunione del consiglio di amministrazione che aveva messo sul tavolo diverse opzioni per il futuro della società, nuove rivelazioni trapelate sul web sembrano ancora una volta confermare queste ipotesi, anticipando che Twitter sarebbe ormai sempre più prossima alla vendita, una possibilità che ha contribuito a far guadagnare quasi il 20% in borsa alle azioni del social network.

Leggi tutto...
 
Pagina 1 di 1286
Acquista un iPhone 5 o un Samsung Galaxy scontati del 90%, aste al centesimo Bidscream

"Nessuna classe tecnologica è definibile 'hi-tech', e la definizione stessa varia con il passare del tempo, cosa che ha portato gli uffici marketing delle varie aziende a descrivere via via praticamente ogni prodotto come high tech"

Abbonati al Feed RSS Segui il canale YouTube Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter Diventa Fan su Facebook Seguici su FriendFeed
Diego Magnani è Microsoft MVP - Windows Mobile

Windows Phone Italy fa parte del gruppo Mobius di Microsoft

Magicland
Miragica

Website Translation

English French German Italian Portuguese Russian Spanish

Sondaggi

Quale vorresti fosse l'argomento della prossima rubrica di Hi-Tech Italy?
 





Cerca un Prodotto:

QR Code

QR Code di Hi-Tech Italy

Chi è online

 532 visitatori online

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information