Windows Phone Italy Hi-Tech Italy Mamme Domani inGame Sport 24 Ore Android Italy inGusto inDonna inApple   

Hi-Tech Italy

  • Amministrazione
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

In Rilievo

Vuoi collaborare con Hi-Tech Italy come articolista o come moderatore del forum? Mettiti alla prova: leggi qui come fare.

Tutte le news sui sistemi operativi per personal computer: Windows, Mac OS e Linux.

In Video

Seguiteci su Facebook

Vi aspettiamo sulla Pagina Facebook di Hi-Tech Italy per commentare le news, dire la vostra, chiacchierare, confrontarci e partecipare a contest e sondaggi Smile

 

Google Trips: un'app per organizzare viaggi fai-da-te in modo ancora più semplice

E-mail Stampa PDF
Google Trips logoE' già da molti anni che il settore mobile ha attirato l'attenzione di alcuni dei principali colossi della tecnologia, che da tempo hanno iniziato ad investire in questo mercato dalle molte opportunità di espansione, contribuendo ad arricchirlo e venendo ripagati ampiamente con numero decisamente interessanti che hanno permesso a colossi del calibro di Facebook o Google, di generare profitti record provenienti dalla pubblicità su mobile o da alcuni dei più utilizzati servizi mobile attualmente esistenti, che spaziano da applicazioni per la comunicazione a software di mappe e tanto altro ancora.

Negli ultimi mesi il colosso di Mountain View, in particolare, ha ribadito l'intenzione di puntare sul mobile, ed in particolare sfruttando i progressi fatti nel campo dell'intelligenza artificiale per dare vita a servizi e prodotti in grado di attirare l'attenzione del pubblico rispondendo alle loro esigenze, e se da una parte, tra le novità principali troviamo Duo e Allo, le due applicazioni di videochiamate e due e messaggistica istantanea create dal colosso di Mountain View, sempre da Google arriva in questi giorni una importante novità che già da alcuni mesi Google aveva iniziato a testare, ma che adesso risulta disponibile per tutti gli utenti. Stiamo parlando di Google Trips, una nuova applicazione che aiuterà gli utenti appassionati di viaggi, fornendo un nuovo e valido strumento per organizzare al meglio i propri viaggi in totale autonomia, anche in assenza di una connessione internet.

Leggi tutto...
 

Google: i nuovi smartphone saranno presentati il 4 ottobre. Pixel e Pixel XL in arrivo?

E-mail Stampa PDF
Google nuovo logoLa prima metà del 2016, per quanto riguarda il mercato degli smartphone, ha certamente portato al debutto sul mercato di importanti novità molto attese da un'ampia fetta di pubblico, basti pensare ai Galaxy S7 e Galaxy S7 Edge che hanno permesso a Samsung di riprendersi da due anni di profitti in calo, ma anche degli ottimi smartphone Huawei P9 e P9 Plus che fanno del comparto fotografico realizzato in collaborazione con Leica Camera, uno dei maggiori pregi, senza dimenticare tutti gli altri produttori altrettanto importanti che nel periodo considerato hanno aperto il sipario su prodotti decisamente interessanti che danno un'ampia varietà di scelta al pubblico, mettendo a disposizione performance che rendono questi terminali mobili sempre più avanzati.

Se i primi sei mesi dell'anno, come appena visto, hanno riservato molte sorprese, come consuetudine anche la seconda metà del 2016 promette bene, soprattutto se si considera il recente lancio del Galaxy Note 7, macchiato purtroppo dal difetto della batteria che ha costretto il colosso sudcoreano a ritirare i modelli già venduti, o dalla nuova generazione di melafonini Apple, iPhone 7 e iPhone 7 Plus, che pur mantenendo un design simile ai precedenti modelli, non mancano di integrare molte novità, dal comparto fotografico totalmente rinnovato che punta sulla dual-camera nel modello più costoso, all'assenza del jack per le cuffie. E mentre si attende che anche Huawei apra il sipario sull'attesissimo Mate 9, arriva finalmente da Google la conferma che in tanti aspettavano. Il 4 ottobre si terrà l'evento ufficiale del colosso di Mountain View che, stando alle indiscrezioni, dovrebbe portare alla presentazione della nuova gamma di smartphone Pixel e Pixel XL.

Leggi tutto...
 

Tinder collabora con Spotify: l'app di incontri mostrerà le playlist degli utenti

E-mail Stampa PDF
Tinder logoLa tecnologia ha cambiato ormai da tempo le abitudini di centinaia di milioni di persone in tutto il mondo, offrendo nuovi strumenti da usare in mobilità, gestire il proprio lavoro ma semplificare anche le comunicazioni e la condivisione di momenti importanti della vita di tutti i giorni, e non è certo una novità che a beneficiare di questo cambiamento è anche in modo in cui tante persone ogni giorno fanno nuove conoscenze e amicizie, riuscendo persino a trovare l'amore, e questo lo sa bene un'applicazione come Tinder, nata nel 2012 e diventata in breve tempo una delle più apprezzate app per incontri online che conta una community di milioni di persone di ogni età e nazionalità.

Il successo di Tinder, oltre che per l'immediatezza con cui permette di trovare le persone più interessanti vicino alla propria area geografica e scegliere se contattarle o meno, è dovuto senza dubbio anche alle molte funzioni che i creatori hanno implementato nel corso degli anni per ampliare le possibilità di trovare persone che più si avvicinano ai propri gusti in base non solo all'aspetto ma anche agli interessi, e in tal senso, proprio con l'obiettivo di fornire nuove possibilità ai propri utenti, Tinder ha annunciato una collaborazione con Spotify che consentirà agli utenti dell'app di incontri di condividere i propri gusti musicali per fare in modo che la musica ascoltata diventi uno dei fattori di scelta per i nuovi incontri.

Leggi tutto...
 

Microsoft: ormai prossima la chiusura degli uffici Skype di Londra

E-mail Stampa PDF
Skype logoRivedere le proprie scelte è una decisione che, nella vita di tutti i giorni, può non essere sempre così semplice come si possa pensare, e questo diventa ancora più complicato quando ad adottare una strategia del genere è una multinazionale impegnata nell'industria della tecnologia che gestisce migliaia di impiegati in tutto il mondo e controlla anche servizi e aziende di sua proprietà che svolgono attività in ambiti differenti ma che per un motivo o per l'altro, presentano costi che devono essere ridotti per ottimizzarne le attività, incrementarne la crescita per renderle competitive e massimizzarne i guadagni, una strategia che spesso necessità di decisioni difficili come, a quanto pare, accadrà presto a Skype.

Sotto la guida di Satya Nadella, Microsoft Corporation negli ultimi mesi ha annunciato importanti riorganizzazioni interne che hanno generato tagli importanti con relativi licenziamenti di migliaia di dipendenti, ed è proprio in linea con questa strategia che il colosso di Redmond, secondo le ultime indiscrezioni diffuse dal Financial Times, sarebbe ormai vicina a chiudere gli uffici Skype di Londra.

Leggi tutto...
 

Adesso i biglietti del cinema si comprano anche su Facebook

E-mail Stampa PDF
Facebook logoFacebook è entrato nelle vite di oltre 1.7 miliardi di persone che ogni mese accedono alla piattaforma per condividere foto e video con gli amici, pubblicare post, parlare della propria vita o scoprire cosa fanno gli amici e i familiari a prescindere da dove si trovano in quel momento, e considerata l'enorme popolarità che questa piattaforma è riuscita ad ottenere nell'arco di appena 12 anni, era inevitabile che Mark Zuckerberg e soci decidessero di espanderne in maniera importante le opportunità offerte agli utenti, con l'obiettivo di attirare nuove persone, convincerle a trascorrere più tempo sul portale e incrementare quindi i profitti provenienti dalla pubblicità degli inserzionisti che pagano per pubblicizzare i propri prodotti.

Nel giro di pochi anni Facebook è diventato il centro di una moltitudine di attività differenti, entrando in maniera importante nel mondo dei media e diventando sempre di più luogo perfetto per condividere notizie da tutto il mondo, fornendo strumenti per rendere il social network utile in caso di disastri naturali, ma offrendo anche agli utenti la possibilità di acquistare e vendere oggetti e di migliorare la comunicazione tra clienti e aziende. In tal senso, proprio per quanto riguarda l'acquisto e la vendita di prodotti e servizi, arriva una importante novità nata da una collaborazione con la società Fandango che, adesso, consente agli utenti del social network di acquistare i biglietti per il cinema direttamente dalla piattaforma social, senza bisogno di affidarsi ad app o portali esterni.

Leggi tutto...
 

Il Direttore dell'FBI consiglia di coprire la webcam dei laptop per proteggere la privacy

E-mail Stampa PDF
tecnologiaNavigare su internet da PC o dispositivi mobili è un'azione che ormai quotidianamente milioni di persone compiono da ogni parte del mondo, ma se internet è uno strumento che ormai fa parte delle nostre vite, è innegabile come con il passare del tempo la rete sia diventato un luogo ricco di grandi opportunità, ma al tempo stesso pieno di pericoli che si nascondono dietro l'angolo, a causa dell'attività di hacker e cyber-criminali che svolgono la propria attività alle spalle di utenti comuni, creando siti pericolosi, applicazioni malevoli, truffe che minacciano i conti in banca degli utenti che cadono nella rete dei criminali informatici e software spia nati con l'intento di raccogliere informazioni preziose da utilizzare contro le stesse vittime, ed è proprio quest'ultima categoria di attività illecita al centro di interessanti dichiarazioni rilasciate in questi ultimi giorni.

Quando si naviga in rete le precauzioni possono non essere mai sufficienti, soprattutto quando si tratta di proteggere la propria privacy, e spesso gli antivirus possono non bastare per contrastare l'attività di cyber-criminali particolarmente pericolosi che minacciano la sicurezza delle persone. Ecco quindi che, direttamente da James Comey, Direttore dell'FBI, arriva un consiglio che potrebbe essere considerato da alcuni come eccessivamente paranoico, ma che in realtà potrebbe proteggere la nostra sicurezza. Il consiglio è, appunto, quello di usare del semplice nastro adesivo o degli strumenti ideati appositamente per coprire le webcam dei nostri laptop.

Leggi tutto...
 

Samsung Galaxy S8: il lancio potrebbe venire anticipato a causa dei problemi con Galaxy Note 7

E-mail Stampa PDF
Samsung logoSamsung Electronics nelle ultime settimane si è trovata ad affrontare una situazione piuttosto complicata dovuta principalmente al difetto della batteria del suo Galaxy Note 7, che a causa di un contatto che può avvenire durante la ricarica della batteria, crea un eccessivo surriscaldamento e il rischio che il dispositivo esploda provocando danni a cose e persone nelle immediate vicinanze, un problema che ha costretto il colosso sudcoreano ad avviare un piano di richiamo per tutti i dispositivi già venduti e distribuiti ai rivenditori per impedire nuovi incidenti e sostituire i modelli difettosi, mettendo però Samsung di fronte a perdite tutt'altro che limitate e soprattutto provocando un forte danno di immagine per la società, a beneficio dei principali concorrenti che vedevano nel phablet prodotto dalla sudcoreana un competitor decisamente pericoloso.

La situazione, è ormai innegabile, ha provocato problemi tutt'altro che limitati a Samsung Electronics, che potrebbe quindi aver deciso, almeno stando a nuove indiscrezioni, di limitare i danni anticipando di qualche tempo
la presentazione del Galaxy S8, il prossimo smartphone top di gamma previsto per il 2017, che potrebbe venire svelato ancora prima del Mobile World Congress 2017 di Barcellona, proprio con l'intento di far dimenticare ai consumatori quanto accaduto con il Galaxy Note 7, dando modo ai consumatori di acquistare un dispositivo dalle potenzialità ancora maggiori dotato di una scheda tecnica di tutto rispetto.

Leggi tutto...
 

Facebook: le dirette video sbarcano su PC desktop e laptop

E-mail Stampa PDF
Facebook logoE' ormai da diversi anni a questa parte che Facebook ha deciso di puntare non solo sul mercato mobile per attrarre inserzionisti e generare maggiori introiti dalla pubblicità, ma in maniera particolare nel settore dei video, un mercato in continua espansione che oltre a spingere il celebre social network a rendere disponibile sulla sua piattaforma le pubblicità video, offre agli utenti comuni la possibilità di creare video da condividere direttamente sul social network in maniera simile a quanto già accade con realtà del calibro di YouTube, scelta che ancora una volta si è rivelata vincente per il colosso tecnologico guidato da Mark Zuckerberg, offrendo alle persone un nuovo spazio in cui condividere i propri filmati.

Altra novità molto apprezzata dell'ultimo anno è stata la disponibilità dei Live Video, novità che seguendo la strada già tracciata da Periscope, offre a tutti gli utenti la possibilità di sfruttare il proprio smartphone per girare video in diretta, decidere con chi condividere il filmato in streaming e, al termine della trasmissione, renderlo disponibile come un normale video sulla propria bacheca. Ed è proprio Facebook Live che, a più di un anno dal lancio su dispositivi mobili dove ha ottenuto un enorme successo in tutto il mondo, si appresta a debuttare anche su PC desktop e laptop, come la stessa azienda social ha deciso di confermare in questi giorni per la gioia di tutte quelle persone che attendevano questa conferma.

Leggi tutto...
 

Spotify: sono adesso 40 milioni gli utenti abbonati

E-mail Stampa PDF
Spotify logoAbbiamo parlato molte volte di musica in streaming nel corso di questi ultimi anni, un mercato che ha registrato una crescita importante a livello globale con la nascita e la diffusione di servizi ricchi di funzionalità che consentono di accedere a cataloghi di musica decisamente molto ampi e variegati con decine di milioni di brani, incontrando le esigenze in fatto di gusti musicali di un'ampia fetta di pubblico e permettendo, allo stesso tempo, di beneficiare di strumenti aggiuntivi nel caso in cui si decida di sborsare una quota mensile per accedere alle versioni premium che, inevitabilmente ampliano le funzionalità a disposizione.

E' proprio su questo aspetto che si muove in maniera forte la concorrenza in questo settore, con realtà del calibro di Spotify, Apple Music o Google Play Music che continuano ad annunciare novità che possano convincere
le persone a sottoscrivere un abbonamento mensile per avere accesso all'esperienza completa e libera da pubblicità offerte da questi servizi. Ed è in questo contesto che la piattaforma di musica in streaming più diffusa a livello globale, Spotify, ha raggiunto un nuovo traguardo che le permette di prendere le distanze dai competitor, raggiungendo finalmente i 40 milioni di utenti abbonati in tutto il mondo, un numero certamente importante che dimostra l'interesse che molti utenti continuano ad avere per l'accesso allo streaming di musica.

Leggi tutto...
 

AdBlock Plus si apre alla pubblicità e lancia una piattaforma di pubblicità "sostenibile"

E-mail Stampa PDF
InternetLa pubblicità è ormai da tanti anni uno degli strumenti più importanti adottati, ad esempio, dalle emittenti televisive, per generare guadagni offrendo spazi pubblicitari alle aziende che hanno la possibilità di mostrare i propri prodotti ad un'ampia varietà di pubblico e, in cambio, pagano per lo spazio pubblicitario ottenuto creando un rapporto commerciale importante che muove miliardi di euro ogni anno anche nel nostro paese, e non stupisce che con l'avvento di internet, anche la rete sia stata ormai ampiamente invasa dall'advertising, con decine di pubbicità che ormai tra pagine web dedicate, pop-up e brevi video che si avviano durante la riproduzione di filmati in streaming fanno ormai parte della vita di milioni di internauti in tutto il mondo.

Proprio dall'esigenza di eliminare i contenuti pubblicitari online, sono nati da tempo software definiti ad blocker che, di fatto, riescono a bloccare la visualizzazione di pubblicità, una scelta che tuttavia rischia di creare un danno per quei portali web, blog e community, che riescono a sopravvivere proprio grazie agli introiti generali dalla visualizzazione di pubblicità sui propri portali. Uno dei software più noti è proprio AdBlock Plus, che di recente si è trovata a polemizzare contro Facebook per i provvedimenti annunciati dal social network che, di fatto, renderà inutile l'uso di software per bloccare la pubblicità. Ma adesso, i creatori di AdBlock Plus sembrano aver trovato una soluzione alternativa che, pur continuando ad incontrare le esigenze degli utenti, terrà conto anche dell'opinione dei publisher, grazie ad una vera e propria piattaforma di pubblicità "sostenibile".

Leggi tutto...
 
Altri Articoli...
Pagina 12 di 1296
Acquista un iPhone 5 o un Samsung Galaxy scontati del 90%, aste al centesimo Bidscream

"Nessuna classe tecnologica è definibile 'hi-tech', e la definizione stessa varia con il passare del tempo, cosa che ha portato gli uffici marketing delle varie aziende a descrivere via via praticamente ogni prodotto come high tech"

Abbonati al Feed RSS Segui il canale YouTube Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter Diventa Fan su Facebook Seguici su FriendFeed
Diego Magnani è Microsoft MVP - Windows Mobile

Windows Phone Italy fa parte del gruppo Mobius di Microsoft

Magicland
Miragica

Website Translation

English French German Italian Portuguese Russian Spanish

Software Antivirus

Avere sempre un software antivirus funzionante è di vitale importanza per preservare la sicurezza del proprio computer mentre si naviga in rete. Si consiglia di visitare il sito Virusdirect.it per confrontare i principali software antivirus sul mercato, con possibilità di acquistare quello più adatto alle proprie esigenze.

Sondaggi

Quale vorresti fosse l'argomento della prossima rubrica di Hi-Tech Italy?
 





Cerca un Prodotto:

QR Code

QR Code di Hi-Tech Italy

Chi è online

 439 visitatori online

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information