Windows Phone Italy Hi-Tech Italy Mamme Domani inGame Sport 24 Ore Android Italy inGusto inDonna inApple   

Hi-Tech Italy

  • Amministrazione
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

In Rilievo

Vuoi collaborare con Hi-Tech Italy come articolista o come moderatore del forum? Mettiti alla prova: leggi qui come fare.

Tutte le news sui sistemi operativi per personal computer: Windows, Mac OS e Linux.

In Video

Nissan presenta la Nuova Qashqai 2014

Nissan presenta la sua nuova crossove: in arrivo la Qashqai 2014. Tutto su motori, interni e caratteristiche.

 

YouTube testa un servizio di messaggistica interno chiamato Native Sharing

E-mail Stampa PDF
YouTube logoSi è parlato più volte dei numeri impressionanti che da molti anni ormai caratterizzano l'esperienza offerta da YouTube, la popolare piattaforma di condivisione video che conta più di 1 miliardo di utenti attivi, milioni di filmati pubblicati ogni giorno e miliardi di visualizzazioni generati, creando opportunità uniche per i creatori di video, brand, artisti e inserzionisti, creando un giro d'affari che ruota intorno alla pubblicità che ogni anno genera un fatturato di miliardi di dollari, e punta a crescere costantemente, complice l'integrazione di funzioni di condivisione sempre più avanzate.

Il successo di YouTube ruota attorno alla condivisione e alla vastissima community di persone che accede ogni giorno al portale, soprattutto da dispositivi mobili, e che non solo condividono i video pubblicati ma hanno anche la possibilità di commentarli. Ed è proprio sull'aspetto della comunicazione che, secondo nuove rivelazioni, YouTube starebbe valutando il lancio di una nuova funzionalità che, rispetto al passato, consentirà finalmente di chattare con altre persone in tempo reale direttamente all'interno dell'applicazione, senza doversi affidare a software di messaggistica come WhatsApp o Facebook Messenger.

Leggi tutto...
 

IDC: il mercato delle app continua a crescere a livello globale. I profitti maggiori sono in mano ad Apple

E-mail Stampa PDF
IDC logoLa diffusione degli smartphone e dei tablet avvenuta nel corso degli ultimi 10 anni, ha portato ad un interesse sempre maggiore da parte di molti produttori, creando un mercato come quello mobile che ha creato molte opportunità e che ha contribuito alla nascita delle ormai celebri applicazioni, disponibili sui diversi store digitali e che tra giochi e strumenti di vario genere, offrono agli utenti l'accesso ad una vastissima selezione di funzioni aggiuntive per i propri dispositivi mobili.

E' proprio il mercato delle applicazioni che continua a crescere in tutto il mondo, in un periodo in cui gli smartphone stanno raggiungendo il punto di saturazione, portando soprattutto nell'ultimo trimestre ad un vero e proprio rallentamento nelle vendite per tutti i principali produttori rispetto agli anni passati. Ebbene, l'International Data Corporation, in questi ultimi giorni, ha condiviso i dati relativi al 2015 registrati dal mercato delle applicazioni mobile, comprese le previsioni per i prossimi anni che mostrano ancora una volta come questo settore continuerà a raggiungere risultati sempre più imponenti a beneficio di sviluppatori e publisher.

Leggi tutto...
 

YouTube supera per la prima volta l'audience della tv tradizionale

E-mail Stampa PDF
YouTube logoEra il 2005 quando YouTube ha fatto il suo debutto ufficiale online, trasformandosi in breve tempo in un vero e proprio fenomeno del web, acquistato circa un anno dopo da Google e trasformato, a distanza di oltre 10 anni, nella piattaforma per la condivisione di video più popolare al mondo, che conta miliardi di visualizzazioni generate quotidianamente e oltre 1 miliardo di utenti attivi che guardano e condividono filmati, contribuendo a trasformare questa community in uno strumento utilizzato da un numero sempre crescente di persone che offre filmati di ogni genere.

Oltre che per gli utenti comuni, YouTube è uno strumento ormai sempre più importante anche per artisti, brand di successo, aziende e celebrità in tutto il mondo, ed è per questo che ogni anno si tiene un evento dedicato all'incontro con gli inserzionisti pubblicitari. Ed è proprio in occasione di questa manifestazione che sul palco il CEO di YouTube, Susan Wojcicki, ha confermato un dato che evidenzia ancora una volta l'enorme popolarità di questo portale. Per la prima volta YouTube è infatti riuscito a superare l'audience della tv tradizionale, almeno per quanto riguarda gli USA.

Leggi tutto...
 

Facebook avrebbe censurato alcune notizie nei 'trending topics', secondo nuove rivelazioni

E-mail Stampa PDF
Facebook logoFacebook, è ormai noto a tutti, continua a confermarsi il social network più popolare a livello globale, come dimostra la crescente base di utenti che ha raggiunto 1.65 miliardi attivi ogni mese, e i numeri che la società continua a registrare, riuscendo a raddoppiare il suo fatturato rispetto ad un anno fa e di conseguenza incrementando anche gli utili, dimostrandosi una società in buona salute che continua ad investire in molti settori differenti che comprendono ormai intelligenza artificiale, realtà virtuale e molto altro.

Da tempo Facebook ha tuttavia dimostrato un forte interesse nel campo dei media, fornendo agli editori molti strumenti utili per fornire le notizie ai propri lettori, ma è proprio su questo aspetto che l'azienda co-fondata da Mark Zuckerberg è adesso al centro di nuove accuse da parte di giornalisti che in passato avrebbero lavorato per l'azienda, e che hanno rivelato come l'azienda avrebbe nel corso del tempo censurato alcune notizie apparse nella sezione trending topics.

Leggi tutto...
 

Amazon punta a competere con YouTube e lancia Video Direct

E-mail Stampa PDF
Amazon logoYouTube, è noto a tutti, è la piattaforma per la condivisione di video più popolare al mondo, contando una base di utenti che supera 1 miliardo, ed è inoltre la piattaforma che ha aperto la strada ad altre realtà del genere, offrendo ad utenti comuni la possibilità di creare video e condividerli rapidamente online, aprendo in seguito anche agli inserzionisti pubblicitari e contribuendo a creare veri e propri personaggi che, grazie a milioni di fans, sono riuscite a trasformare la creazione di video originali in un vero e proprio lavoro.

Il settore dei video online, negli ultimi anni, è cresciuto in maniera esponenziale, con Facebook che ha iniziato a macinare numeri importanti e altre realtà di natura diversa, come Netflix, che continuano a fare la propria fortuna grazie allo streaming on demand di serie tv, documentari e contenuti originali. Ebbene, anche Amazon con il suo Prime Video, compreso nell'abbonamento Prime, ha da diversi anni deciso di interessarsi a questo settore. E in questi giorni la società fondata da Jeff Bezos, ha deciso di rilanciare, puntando a sfidare direttamente YouTube e presentando al pubblico il nuovo servizio Video Direct.

Leggi tutto...
 

Twitter vieta alle agenzie di intelligence USA l'accesso ai dati analitici di Dataminr

E-mail Stampa PDF
twitter nuovo logo okIl caso conosciuto ai più come Datagate, scoppiato ormai qualche anno fa a seguito delle rivelazioni di Edward Snowden, ha certamente contribuito a cambiare radicalmente il rapporto che intercorre tra i principali colossi tecnologici della Silicon Valley e le autorità statunitensi, spingendo molti esponenti del settore, soprattutto in questi ultimi mesi, a ribellarsi alle richieste del governo statunitense in merito all'accesso ai dati degli utenti, a partire dal duro scontro tra Apple ed FBI in merito allo sblocco dell'iPhone 5C legato all'attacco terroristico di San Bernardino, in California, fino alla recente decisione di Microsoft di portare in tribunale il governo statunitense per aver violato, a detta del colosso di Redmond, la Costituzione americana.

Tutto questo ha certamente portato ad una situazione non semplice che vede i principali colossi del web decisi a proteggere la privacy degli utenti, e in tal senso un nuovo "capitolo" sulla questione è stato scritto questa volta da Twitter, che ha deciso di impedire alle agenzie d'intelligence statunitensi di accedere ai dati analitici forniti dalla società Dataminr, come avvenuto negli ultimi anni, una scelta che di certo arriva in un periodo delicato e che non mancherà di generare discussioni.

Leggi tutto...
 

Google e Oracle tornano a scontrarsi in tribunale dopo sei anni

E-mail Stampa PDF
tribunaleLa holding Alphabet, che tra le sue controllate comprende anche la celebre Google, è uno dei principali colossi tecnologici al mondo, ma è da tempo che la società si trova ad affrontare svariate dispute su diversi livelli che la vedono al centro dell'attenzione dell'antitrust europeo, in merito al presunto abuso di posizione dominante con il sistema operativo Android, ma anche impegnata a difendersi da altri giganti del settore e non solo attraverso varie cause legali tra le quali spicca quella che, in questi giorni, l'ha vista tornare in tribunale ancora una volta a distanza di diversi anni.

Stiamo parlando del caso che vede contrapposte Google e Oracle, con quest'ultima che accusa il colosso di Mountain View  di aver sfruttare alcune API legate al linguaggio Java con il suo sistema operativo Android, senza tuttavia pagare perla licenza. E dopo le prime due sentenze, ecco che i due colossi del software tornano a scontrarsi in un nuovo processo che si spera possa portare ad una soluzione definitiva.

Leggi tutto...
 

Land Rover punta su smartphone e accesori insieme a Bullit Group

E-mail Stampa PDF
Land LogoE' ormai da diversi anni a questa parte che assistiamo costantemente ad annunci, da parte delle principali case automobilistiche del mondo, interessate non più solo ad investire nell'industria automobilistica, ma ad espandere in maniera significativa il proprio business per raggiungere nuove porzioni di pubblico e sperimentare soluzioni innovative con l'intento di avvicinarsi maggiormente ai consumatori ed offrire prodotti che rientrano nelle categorie più diverse, sfruttando spesso e volentieri brand di grande successo.

Se di recente Fiat Chrysler Automobiles avrebbe iniziato a stringere accordi con Google per il futuro della mobilità, con la produzione di auto a guida autonoma, il celebre marchio Land Rover di Jaguar ha annunciato qualcosa di completamente diverso. Attraverso un comunicato stampa diffuso in questi giorni, Land Rover ha confermato una nuova partnership con l'inglese Bullit Group, per creare una nuova linea di accessori e smartphone che dovrebbero essere caratterizzati dal design e dagli elementi distintivi che hanno reso celebre Land Rover, da lanciare sul mercato nel corso del 2017.

Leggi tutto...
 

Kantar: 1 italiano su 10 possiede un dispositivo indossabile

E-mail Stampa PDF
Smartwatch smallGli smartphone soprattutto in questo ultimo decennio, hanno letteralmente catalizzato l'attenzione del pubblico, in ambito tecnologico, contribuendo in maniera significativa a incrementare i numeri del mercato mobile offrendo ai consumatori funzionalità sempre più avanzate, e avvicinandosi, inesorabilmente, in questi ultimi mesi, alla saturazione del mercato che nel prossimo futuro vedrà i numeri di questo settore scendere inevitabilmente per dispositivi distribuiti a livello globale.

Molta attenzione, nel frattempo, continuano a suscitare invece i dispositivi indossabili, in particolare bracciali intelligenti e smartwatch, e proprio per offrire uno sguardo ai numeri di questo mercato in costante crescita, la società Kantar ha diffuso alcuni dati interessanti che mostrano le differenze principali tra USA ed Europa, e l'interesse che gli indossabili hanno suscitato soprattutto tra gli italiani.

Leggi tutto...
 

Windows 10 è installato su 300 milioni di dispositivi

E-mail Stampa PDF
Windows 10 smallWindows 10 continua ad essere al centro dei piani di Microsoft Corporation, essendo alla base di quello che il colosso di Redmond ha definito più volte come un ecosistema che punta ad unificare l'esperienza sui dispositivi di ogni dimensione, dai tablet agli smartphone comprendendo anche PC, console per videogiochi e persino dispositivi indossabili, un traguardo certamente ambizioso che la società guidata dal CEO Satya Nadella vuole perseguire.

Windows 10, dal lancio ufficiale avvenuto lo scorso 29 luglio, è stato reso disponibile come aggiornamento gratuito per gli utenti che aggiornano il proprio dispositivo entro i primi 12 mesi di disponibilità, una scelta adottata per invogliare gli utenti ad effettuare l'aggiornamento che si è rivelata una strategia positiva, almeno fino a questo momento. A dimostrazione di ciò, il colosso di Redmond periodicamente decide di condividere i numeri registrati dalla piattaforma. E in questi giorni è arrivata la conferma che Windows 10 è adesso presente
su un totale di 300 milioni di dispositivi in tutto il mondo.

Leggi tutto...
 
Altri Articoli...
Pagina 12 di 1277
Acquista un iPhone 5 o un Samsung Galaxy scontati del 90%, aste al centesimo Bidscream

"Nessuna classe tecnologica è definibile 'hi-tech', e la definizione stessa varia con il passare del tempo, cosa che ha portato gli uffici marketing delle varie aziende a descrivere via via praticamente ogni prodotto come high tech"

Abbonati al Feed RSS Segui il canale YouTube Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter Diventa Fan su Facebook Seguici su FriendFeed
Diego Magnani è Microsoft MVP - Windows Mobile

Windows Phone Italy fa parte del gruppo Mobius di Microsoft

Magicland
Miragica

Website Translation

English French German Italian Portuguese Russian Spanish

Sondaggi

Quale vorresti fosse l'argomento della prossima rubrica di Hi-Tech Italy?
 





Cerca un Prodotto:

QR Code

QR Code di Hi-Tech Italy

Chi è online

 971 visitatori online

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information