Windows Phone Italy Hi-Tech Italy Mamme Domani inGame Sport 24 Ore Android Italy inGusto inDonna inApple   

Hi-Tech Italy

  • Amministrazione
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

In Rilievo

Vuoi collaborare con Hi-Tech Italy come articolista o come moderatore del forum? Mettiti alla prova: leggi qui come fare.

Tutte le news sui sistemi operativi per personal computer: Windows, Mac OS e Linux.

In Video

Seguiteci su Facebook

Vi aspettiamo sulla Pagina Facebook di Hi-Tech Italy per commentare le news, dire la vostra, chiacchierare, confrontarci e partecipare a contest e sondaggi Smile

 

Giappone: condannato a 14 mesi di carcere il responsabile del primo incidente mortale mentre giocava a Pokemon GO

E-mail Stampa PDF
Pokemon GO logoConsiderata l'enorme diffusione raggiunta dagli smartphone a livello globale, non è certo la prima volta che un applicazione o gioco mobile riesce ad ottenere un successo tale da registrare centinaia di milioni di download in poco tempo diventando letteralmente virale in tutto il mondo, ed è proprio ciò che è accaduto nel mese di luglio 2016, quando Nintendo in collaborazione con la software house Niantic Labs hanno lanciato sulle principali piattaforme mobili il gioco Pokemon GO, che attraverso GPS e realtà aumentata permette per la prima volta ai giocatori di andare a caccia di Pokemon nella vita reale, dando vita ad un fenomeno impressionante che ha attirato l'attenzione di milioni di utenti.

Insieme alla popolarità ottenuta dal gioco, tuttavia, può accadere allo stesso tempo che in determinati casi l'incoscienza prenda il sopravvento tanto da spingere alcune persone a giocare in qualsiasi momento, persino alla guida di auto o veicoli pesanti, un fenomeno che in diverse occasioni ha purtroppo causato la morte di diverse persone. Ed è proprio in merito ad un caso del genere, considerato il primo incidente mortale provocato da un utente che giocava a Pokemon GO mentre era alla guida di un veicolo, che dal Giappone è arrivata la prima sentenza di condanna nei confronti del responsabile di uno di questi incidenti.

Leggi tutto...
 

Samsung Galaxy S8: design rinnovato, doppia fotocamera e nuova intelligenza artificiale tra le novità

E-mail Stampa PDF
Samsung logoSamsung Electronics è ormai da molti anni il primo produttore di smartphone per numero di terminali venduti, ma questo non è bastato ad impedire che la commercializzazione di uno dei dispositivi più attesi del 2016, il Galaxy Note 7, venisse irrimediabilmente compromesso da un difetto alla batteria riscontrato dai consumatori che causava surriscaldamento e nei casi più gravi persino l'esplosione del terminale, costringendo Samsung ad avviare fino a due diversi richiami dei modelli venduti, arrivando infine a bloccare del tutto la produzione per evitare incidenti pericolosi per i consumatori.

Il ritiro definitivo del Galaxy Note 7 è andato a ripercuotersi inevitabilmente sul numero di dispositivi venduti da Samsung nell'ultimo trimestre, ma soprattutto sui risultati finanziari registrati dalla società, la cui divisione mobile ha registrato profitti inferiori del 96% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno con guadagni di poco inferiori ai 100 milioni di dollari. Considerando questi risultati, non stupisce di certo che il colosso sudcoreano stia puntando in maniera consistente su quello che sarà il prossimo dispositivo top di gamma, il Galaxy S8, un prodotto che avrà il compito di convincere i consumatori e di far dimenticare il brutto episodio del Galaxy Note 7. Ed è proprio il Galaxy S8 che in attesa della futura presentazione ufficiale, è protagonista di una serie di indiscrezioni che confermano alcune delle novità principali offerte ai consumatori.

Leggi tutto...
 

USA: 18 mesi di carcere per l'hacker responsabile del furto di immagini private di alcune celebrità

E-mail Stampa PDF
InternetSocietà specializzate nella sicurezza informatica evidenziano costantemente quanto la rete sia piena di pericoli di ogni genere che possono mettere a rischio la sicurezza delle molte persone che quotidianamente vi accedono da tutto il mondo, e ancora di più può esserlo quando si finisce nella rete di hacker e cyber-criminali che mettono a punto strumenti sempre più avanzati per carpire informazioni riservate per accedere agli account privati degli utenti, che si tratti di posta elettronica o piattaforme cloud, rubando in questo mondo video e immagini personali, anche molto intime.

E' quanto accaduto negli USA con il caso rinominato dalla stampa "Celebgate", scoppiato nel 2014 quando un hacker si è reso responsabile della violazione di decine di account Apple e Google appartenenti a celebrità del mondo dello spettacolo, tra cui attrici e cantanti famose, pubblicando poi in rete immagini personali e in molti casi anche intime di personaggi del calibro di Jennifer Lawrence, Kate Upton, Rihanna e molte altre ancora, spingendo l'FBI ad aprire un'indagine per scoprire il responsabile. Ebbene, dopo l'identificazione e il processo che si è concluso di recente, l'hacker responsabile di aver violato gli account di queste celebrità e di aver diffuso online le immagini private è stato condannato a 18 mesi di reclusione.

Leggi tutto...
 

Samsung: il fallimento del Galaxy Note 7 si fa sentire sui risultati del Q3 2016

E-mail Stampa PDF
Samsung logoLa situazione che negli ultimi mesi ha colpito Samsung Electronics, che a causa di un difetto della batteria del suo Galaxy Note 7 ha dovuto inizialmente ritirare dalla vendita e in seguito bloccare definitivamente la produzione del terminale, ha di certo colpito il colosso sudcoreano che ha dovuto affrontare una situazione difficile che ha di fatto costretto l'azienda a ritirare dal mercato un prodotto mobile sul quale aveva investito molte risorse aspettandosi un guadagno consistente, ma che invece si è trasformato solo in una fonte interminabile di problemi mettendo a rischio l'immagine di Samsung agli occhi dei consumatori a livello globale e ripercuotendosi inevitabilmente sui profitti registrati dalla società.

Dopo la deblacle del Galaxy Note 7, infatti, le previsioni degli analisti avevano anticipato che quanto successo avrebbe avuto effetti disastrosi sui conti trimestrali della società, e le previsioni si sono infatti rivelate veritiere. In questi giorni Samsung Electronics ha infatti condiviso con gli investitori i risultati finanziari del terzo trimestre 2016, riportando risultati mai così negativi da due anni a questa parte, arrivando persino a registrare, sotto il profilo della divisione mobile, dati simili a quelli che il colosso sudcoreano aveva raggiunto nel 2008, quando ancora non produceva smartphone.

Leggi tutto...
 

Buoni da €200 su voli RyanAir. Ecco l'ultima truffa che gira su WhatsApp

E-mail Stampa PDF
tecnologiaQuante volte può essere capitato di leggere un messaggio sui social network e sulle applicazioni di messaggistica dal contenuto particolarmente interessante, tanto da spingere a condividerlo con la propria lista di amici o contatti per dare modo anche ad altre persone di leggere qualcosa di importante. E' proprio questa azione alla  base della condivisione di contenuti che permette di far girare notizie spesso interessanti ma che, in determinate occasioni, può rivelarsi lo strumento preferito utilizzato da cyber-criminali che si affidano proprio all'ingenuità degli utenti meno esperti per diffondere bufale e truffe di ogni genere che permettono di rubare dati sensibili e molto altro.

E' ormai diventata una vera e propria consuetudine quella delle truffe che girano su WhatsApp, la popolare applicazione di messaggistica usata da oltre 1 miliardo di utenti ogni mese, che viene spesso utilizzata come mezzo perfetto per far girare truffe che, in determinati casi, riescono a far cadere nella rete utenti ignari che, senza accorgersene, attivano servizi a pagamento che in pochi giorni consumano tutto il credito telefonico. L'ultima truffa identificata proprio in questi giorni riguarda la promessa di un buono sconto da utilizzare su voli della compagnia aerea Ryanair. Il consiglio è quindi quello di prestare molta attenzione evitando di inserire dati personali e soprattutto di non condividere il messaggio con altri contatti.

Leggi tutto...
 

Apple: per la prima volta diminuiscono fatturato e profitti nel Q4 2016

E-mail Stampa PDF
Apple logoApple è oggi una delle aziende di maggior successo nel mondo, che può vantare una capitalizzazione da record e una popolarità che vede il suo marchio preferito da milioni di consumatori di ogni nazionalità, ed è innegabile come parte di questo enorme successo sia da attribuire proprio al lancio, avvenuto nell'ormai lontano 2007 ad opera di Steve Jobs in persona, del primo e indimenticabile modello di iPhone, un dispositivo che negli anni successivi ha contribuito a cambiare radicalmente il settore degli smartphone dando un enorme contributo alla sua espansione e generando fino ad oggi oltre 1 miliardo di terminali venduti nel mondo a distanza di 9 anni dalla commercializzazione del primo modello.

Nonostante l'evidente successo ottenuto dagli iPhone, tuttavia, è ampiamente noto come Apple, soprattutto a partire dal 2016, abbia subito una riduzione del numero di iPhone venduti, un dato storico se si pensa
che dal debutto del primo modello il colosso di Cupertino ha visto crescere trimestre dopo trimestre il numero di melafonini venduti. E adesso, complice la contrazione del mercato smartphone e le vendite in calo in Cina, considerato il secondo mercato più importante per il colosso di Cupertino, ecco che Apple si trova a registrare nel quarto trimestre 2016 quello che a tutti gli effetti risulta essere il primo calo di fatturato e profitti rispetto allo
stesso periodo dell'anno precedente.

Leggi tutto...
 

Microsoft presenta il futuro tra Creators Update di Windows 10, Surface Studio e molto altro

E-mail Stampa PDF
Microsoft logo 2012Era stato ampiamente anticipato che l'evento ufficiale organizzato da Microsoft che si è tenuto ieri a New York, avrebbe portato una serie di importanti novità sul futuro del colosso di Redmond, in particolar modo del sistema operativo Windows 10 ma anche sul fronte hardware con la possibilità di veder ufficializzati prodotti particolarmente attesi da milioni di consumatori, primo fra tutti il dispositivo all-in-one targato Surface.

L'evento del colosso di Redmond, come prevedibile, si è quindi mostrato decisamente interessante sotto molti punti di vista, rispondendo alle aspettative del pubblico e aprendo il sipario su tante novità, partendo dal futuro di Windows 10, in termini di aggiornamenti, ma anche su nuovi Surface, aggiornamenti di prodotti già disponibili sul mercato e, in particolare,  una maggiore attenzione al 3D, applicato non solo a servizi già ampiamente utilizzati dagli utenti, ma anche a prodotti innovativi come Microsoft HoloLens.

Leggi tutto...
 

Amnesty International punta il dito su Snapchat e Skype, considerate tra le app di comunicazione meno sicure

E-mail Stampa PDF
tecnologiaLe applicazioni di messaggistica e chiamate vocali che sfruttano le reti internet per offrire i propri servizi a milioni di utenti in ogni parte del mondo hanno radicalmente cambiato il modo in cui le persone comunicano tra loro, e al tempo stesso hanno fornito l'accesso a nuovi strumenti che, sempre più spesso, vengono utilizzati anche in tutti quei paesi controllati da vere e proprie dittature per portare alla luce la violenza cieca che spesso e volentieri viene utilizzata contro gli oppositori, gli attivisti e persino i giornalisti e le persone comuni che tentano in ogni modo di diffondere nel resto del mondo queste informazioni, mettendo a rischio la propria vita.

E' proprio su questo aspetto che Amnesty International, la nota organizzazione che protegge i diritti umani, ha deciso di analizzare tutte le principali applicazioni di messaggistica utilizzate nel mondo per capire quali possono essere considerate le più sicure, particolarmente attente alla sicurezza e privacy degli utenti e quali invece sembrano prestare meno attenzione a questi aspetti. Ed è proprio attraverso questo rapporto che Amnesty International ha stilato una classifica che evidenzia come realtà del calibro di Skype e Snapchat, non sarebbero sufficientemente attente alla privacy dei propri utenti, soprattutto se confrontate con altre applicazioni dello stesso genere.

Leggi tutto...
 

BlackBerry apre il sipario su DTEK60, il suo terzo smartphone Android

E-mail Stampa PDF
BlackBerry logoL'entrata in scena di Google ed Apple nel settore mobile, avvenuta ormai da molti anni a questa parte, ha certamente cambiato le carte in tavola rispetto a quanto visto in passato, e se dal punto di vista dei consumatori la situazione è mutata in positiva offrendo l'accesso a dispositivi sempre più avanzati con prezzi che variano a seconda delle esigenze dei consumatori, diverso è stato l'impatto su quelle aziende che fino a quel momento dominavano il mercato dei cellulari, ed è certamente il caso di BlackBerry, il celebre produttore canadese che negli ultimi anni ha vissuto un periodo di costante declino che si è tradotto in una evidente riduzione delle vendite di smartphone, a beneficio della concorrenza.

La situazione di BlackBerry con il passare del tempo è andata sempre più peggiorando, e diversi tentativi di rivedere le sue strategie, ultima delle quali quella di puntare sulla produzione di smartphone basati sulla piattaforma mobile Android, di recente la società ha confermato la scelta di smettere di investire nella produzione di hardware. Ma a dimostrazione del fatto che questa scelta non significherà che non vedremo più approdare smartphone BlackBerry sul mercato, ecco arrivare l'annuncio che da tempo si aspettava, e che apre ufficialmente il sipario sul terzo terminale BlackBerry basato sulla piattaforma Android. Stiamo parlando del nuovo BlackBerry DTEK60.

Leggi tutto...
 

Microsoft nel 2010 ha offerto 24 miliardi di dollari per acquisire Facebook

E-mail Stampa PDF
Microsoft logo 2012Facebook è oggi il social network in assoluto più popolare al mondo con una community che conta oltre 1.7 miliardi di utenti attivi ogni mese e una multinazionale che continua a crescere anno dopo annoincrementando profitti e ampliando i suoi interessi nei business più diversi, ma per arrivare a questi risultati è innegabile come il lavoro di Mark Zuckerberg e soci sia stato tanto, e nei suoi primi anni di vita, come prevedibile, non sono certo mancate le grandi aziende che si sono interessate alla creazione del giovane Zuckerberg, arrivando in certi casi anche a tentare di portare a termine un'acquisizione che, adesso, si sarebbe potuta rivelare decisamente proficua.

E mentre Facebook guarda al futuro, è nei giorni scorsi che sono trapelate alcune interessanti rivelazioni legate al passato del social network, arrivate addirittura dall'ex amministratore delegato di Microsoft Corporation, Steve Ballmer, in seguito sostituito da Satya Nadella. E' proprio dalle parole di Ballmer in persona che, nel corso di una intervista è arrivata la conferma che qualche anno fa, quando Facebook era già diventato importante ma non aveva ancora raggiunto i risultati che può vantare oggi, che il colosso di Redmond aveva fatto un'offerta strabiliante per portare a termine l'acquisizione della società, per una cifra pari a 24 miliardi di dollari.

Leggi tutto...
 
Altri Articoli...
Pagina 12 di 1302
Acquista un iPhone 5 o un Samsung Galaxy scontati del 90%, aste al centesimo Bidscream

"Nessuna classe tecnologica è definibile 'hi-tech', e la definizione stessa varia con il passare del tempo, cosa che ha portato gli uffici marketing delle varie aziende a descrivere via via praticamente ogni prodotto come high tech"

Abbonati al Feed RSS Segui il canale YouTube Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter Diventa Fan su Facebook Seguici su FriendFeed
Diego Magnani è Microsoft MVP - Windows Mobile

Windows Phone Italy fa parte del gruppo Mobius di Microsoft

Magicland
Miragica

Website Translation

English French German Italian Portuguese Russian Spanish

Software Antivirus

Avere sempre un software antivirus funzionante è di vitale importanza per preservare la sicurezza del proprio computer mentre si naviga in rete. Si consiglia di visitare il sito Virusdirect.it per confrontare i principali software antivirus sul mercato, con possibilità di acquistare quello più adatto alle proprie esigenze.

Sondaggi

Quale vorresti fosse l'argomento della prossima rubrica di Hi-Tech Italy?
 





Cerca un Prodotto:

QR Code

QR Code di Hi-Tech Italy

Chi è online

 561 visitatori online

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information