Windows Phone Italy Hi-Tech Italy Mamme Domani inGame Sport 24 Ore Android Italy inGusto inDonna inApple   

Hi-Tech Italy

  • Amministrazione
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

In Rilievo

Vuoi collaborare con Hi-Tech Italy come articolista o come moderatore del forum? Mettiti alla prova: leggi qui come fare.

Tutte le news sui sistemi operativi per personal computer: Windows, Mac OS e Linux.

In Video

Uno smartphone per la lettura della retina
ospedaleDopo le cover divertenti, quelle luminose per selfie al buio o con batteria incorporata per ricaricare il telefono, arriva la cover che trasforma l'iPhone in un utile strumento per l'ambulatorio di un pediatra o di un oculista: l'oftalmoscopio per l'analisi del fondo dell'occhio. Si chiama D-Eye ed è l'invenzione di Andrea Russo, oculista della clinica Oftalmologica dell'Università di Brescia.

Il Dott. Andrea Russo, oculista e ricercatore presso l’Università di Brescia ha quindi ideato D-EYE con lo scopo di migliorare l’accesso ai servizi di screening per le persone con patologie oftalmiche. Il sistema di screening retinico D-EYE rappresenta un approccio innovativo ed economico per lo screening retinico, ed è inoltre l’unico oftalmoscopio veramente portatile in grado di fotografare digitalmente il fundus dell’occhio, abbastanza piccolo per essere portato dappertutto e senza la necessità di una fonte di energia esterna. Il dispositivo D-EYE si attacca semplicemente allo smartphone.

WWDC 2017: La conferenza di Apple torna a San Jose dal 5 giugno

E-mail Stampa PDF
Apple logoLe conferenze per gli sviluppatori che alcune delle principali aziende tecnologiche organizzano annualmente per raccogliere l'enorme community di developer che contiribuiscono alla crescita delle principali piattaforme mobile è un appuntamento molto importante per aziende del calibro di Google ed Apple, che in quell'occasione hanno la possibilità di avvicinarsi agli sviluppatori che realizzano software innovativi svelando nuove opportunità e migliorando gli strumenti a loro disposizione.

Un appuntamento che ormai è arrivato alla sua 28esima edizione è la Worldwide Developers Conference, la conferenza per gli sviluppatori organizzata da Apple che, anche quest'anno, si terrà nel mese di giugno. Ed è proprio in merito all'edizione 2017 che il colosso di Cupertino ha deciso di svelare i primi dettagli, confermando non solo la data di inizio, ma anche la location scelta per l'occasione che, a distanza di 15 anni, tornerà nella città di San Jose.

Leggi tutto...
 

BlackBerry porta Nokia in tribunale. E intanto la quota di mercato ha raggiunto lo 0%

E-mail Stampa PDF
tribunaleIn nessun mercato come in quello legato alla tecnologia e al web, nel giro di pochi anni le cose possono cambiare in maniera esponenziale, e se nell'arco di appena un decennio il web è stato letteralmente conquistato da Google a discapito di Yahoo! che adesso sta vivendo uno dei periodi più difficili della sua esistenza, lo stesso è accaduto con il mercato degli smartphone, che al debutto di piattaforme come Android e iOS è cambiato radicalmente rimescolando le carte in tavola.

In questo settore, poco meno di 10 anni fa, la canadese BlackBerry ricopriva un ruolo di rilievo confermandosi uno dei principali produttori di smartphone al mondo, ma oggi la situazione è cambiata in maniera radicale, tanto da spingere l'azienda guidata da John Chen a mettere fine alla produzione interna di hardware in favore dei software. E' di questi giorni, tuttavia, la conferma che BlackBerry ha deciso di portare Nokia in tribunale per la presunta violazione di alcuni brevetti.

Leggi tutto...
 

Verizon e Yahoo vicine all'accordo, ma con uno sconto di quasi 300 milioni

E-mail Stampa PDF
tecnologiaQuando Google è stata fondata partendo dall'omonimo motore di ricerca creato da Larry Page e Sergey Brin, in pochi avrebbero potuto immaginare che i due sarebbero stati in grado di dare vita ad un vero e proprio colosso tecnologico che oggi si è trasformato nella holding Alphabet e che, nel corso degli anni, ha reso la vita difficile a qualunque altro motore di ricerca online, a partire da Yahoo! che da dominatore del settore ha visto diminuire sempre di più la propria importanza rispetto alla concorrenza.

La situazione sempre più complicata vissuta dall'azienda ha costretto i vertici del colosso di Sunnyvale a mettere in vendita il core business della società, attirando l'attenzione del gigante delle telecomunicazioni Verizon. L'accordo tra le parti, tuttavia, non è ancora del tutto concluso e se fino a pochi mesi fa l'acquisizione sembrava cosa fatta per una cifra pari a 4.8 miliardi di dollari, dopo una serie di revisioni sembra che sia vicino un nuovo accordo che tuttavia dovrebbe ridurre di almeno 300 milioni di dollari la cifra pattuita inizialmente.

Leggi tutto...
 

Italiani sempre più mobile. 6 minuti su 10 trascorsi su Facebook o WhatsApp

E-mail Stampa PDF
InternetQuella che è stata plasmata soprattutto nell'ultimo decennio è una società che sempre più si affida all'uso di tecnologie e soprattutto connessa alla rete, con oltre 3 miliardi di persone che hanno accesso ad internet e molte di queste utilizzano il web anche in mobilità utilizzando dispositivi come smartphone e tablet per restare connessi e comunicare in qualsiasi momento, generando in determinati casi quasi un'ossessione che spinge a controllare continuamente lo schermo del terminale.

I dati legati all'Italia nel corso degli ultimi anni stanno evidenziando un incremento importante del numero di persone che accede alla rete e usufruisce delle molte opportunità assicurate da un mezzo del genere. Sono i dati diffusi da comScore e aggiornati a dicembre 2016 che confermano come, nel nostro paese, la popolazione si mostra sempre più connessa, in particolare trainata dalla crescita dell'utenza mobile.

Leggi tutto...
 

Facebook rinnova la sua app mobile con la funzione Camera, Stories e altro ancora

E-mail Stampa PDF
Facebook logoSono miliardi gli utenti nel mondo che utilizzano quotidianamente i social network per restare in contatto con amici e familiari, condividere video e immagini in maniera intuitiva e istantanea, e in questo senso Facebook è stato tra i primi che ha reso i social network una realtà sempre più ampia e rivolta agli utenti di ogni età, tanto da riuscire a superare 1.8 miliardi di utenti attivi ogni mese riuscendo anno dopo anno ad incrementare fatturato e profitti a dismisura.

La popolarità di Facebook nel corso degli ultimi anni è cresciuta anche grazie al fatto che la società guidata da Mark Zuckerberg è stata in grado di investire con profitto nel settore mobile, spingendo sullo sviluppo di applicazioni destinate a smartphone e tablet. Ed è proprio l'applicazione ufficiale di Facebook che, in questi ultimi giorni, torna a rinnovarsi in maniera importante con l'obiettivo di migliorare ancora l'esperienza mobile, soprattutto sotto il profilo della creazione di contenuti e la loro condivisione con gli altri utenti della piattaforma.

Leggi tutto...
 

Amazon: i droni potrebbero consegnare i pacchetti con paracadute

E-mail Stampa PDF
Amazon logoE' stato sul finire del 2013 che Jeff Bezos in persona, nel corso di una intervista, ha deciso di diradare il mistero che si nascondeva dietro alle molte indiscrezioni trapelate fino a quel momento presentando ufficialmente il progetto Prime Air, che in origine prevedeva di permettere al colosso delle vendite online di utilizzare dei droni per effettuare consegne ai clienti di prodotti dalle dimensioni ridotte, riducendo ulteriormente i tempi di spedizione.

Da allora il progetto ha subito qualche rallentamento dovuto soprattutto all'assenza di una legge che approvi il volo di droni ad uso commerciale senza il controllo diretto di un essere umano, ma questo non ha impedito alla società di portare a termine, di recente, i primi test che hanno portato alla consegna delle prime spedizioni con questo sistema. Ebbene, il progetto Prime Air in futuro sembra subirà importanti modifiche, e stando a nuove rivelazioni provenienti da un brevetto depositato da Amazon, questi cambiamenti potrebbero comprendere anche la consegna dei pacchetti attraverso l'utilizzo di un paracadute.

Leggi tutto...
 

Amazon sfida Skype e lancia Chime, app per videoconferenze e non solo

E-mail Stampa PDF
Amazon logoDiversificare l'offerta nei confronti dei propri clienti raggiungendo un pubblico sempre più variegato grazie ad un catalogo di prodotti e servizi di qualità è ormai da tempo diventato uno degli obiettivi di Amazon, il colosso fondato da Jeff Bezos che da piattaforma di shopping online utilizzata ogni giorno da milioni di persone in tutto il mondo, ha ampliato la propria offerta incontrando le esigenze di tante persone, dalla produzione di dispositivi ai servizi online.

L'ultima novità che la società ha deciso di presentare rientra proprio nel catalogo di Amazon Web Services, la divisione di Amazon dedicata ai servizi online basati sul cloud. Stiamo parlando di Amazon Chime, una speciale applicazione che per interfaccia e funzionalità sembra a tutti gli effetti gettare il guanto di sfida a piattaforme del calibro di Skype e Slack, offrendo un valido strumento di comunicazione per le aziende attraverso messaggistica istantanea, videoconferenze e molto altro ancora.

Leggi tutto...
 

La Disney chiude i rapporti con PewDiePie, a causa di battute antisemite

E-mail Stampa PDF
InternetInternet ha permesso la nascita di strumenti di comunicazione innovativi che hanno cambiato in maniera notevole il modo in cui le persone si tengono in contatto con amici e familiari, dando vita anche a piattaforme come YouTube, che hanno dato modo ad alcune persone di sfruttare la propria creatività per farsi conoscere da un pubblico molto ampio, creando delle vere e proprie web star che generano miliardi di visualizzazioni.

L'esempio più eclatante degli ultimi anni è quello del giovane youtube svedese Felix Kjellberg, meglio conosciuto come PewDiePie, diventando una star con un seguito di oltre 50 milioni di utenti, ma che in questi ultimi giorni, proprio a causa delle sue battute irriverenti, si è trovato al centro di una polemica che ha spinto la Disney a chiudere qualsiasi rapporto con lui. La motivazione di questa decisione sarebbero alcuni contenuti antisemiti presenti in una serie di video pubblicati dallo youtuber messi in evidenza dal Wall Street Journal.

Leggi tutto...
 

Interagire con gli oggetti nella realtà virtuale? Sarà possibile grazie ai guanti di Oculus

E-mail Stampa PDF
Facebook logoE' al momento quasi impossibile immaginare tutti i possibili utilizzi che si potrebbero fare di tecnologie come la realtà virtuale o la realtà aumentata, ma è certo che siano sempre di più le aziende che hanno deciso di investire in questo settore per dare vita a visori in grado di offrire agli utenti esperienze ancora più immersive e realistiche, rendendo soprattutto la VR perfettamente adattabile all'intrattenimento ma spingendo molti team di sviluppatori a sperimentare nuove opportunità a partire da Oculus VR, la società che da qualche anno è entrata a far parte di Facebook e che non sembra volersi fermare al caschetto Oculus Rift.

Oculus Rift è ormai disponibile sul mercato da tempo, confermandosi uno dei visori di maggiore qualità presenti sul mercato, ma il team di sviluppatori che si trova dietro al dispositivo, continuano ad esplorare le molte opportunità
offerte dalla realtà virtuale per tentare di migliorare quanto già fatto e ottimizzare l'esperienza assicurata dalla realtà virtuale. Uno dei prossimi passaggi, a quanto pare, riguarda l'interazione con l'ambiente virtuale, che in futuro potrebbe essere gestita in maniera ancora più naturale attraverso appositi guanti che il team Oculus sta progettando per consentire agli utenti di compiere azioni al momento impossibili nella realtà virtuale, come battere su una tastiera, scrivere e persino disegnare.

Leggi tutto...
 

Anche Ford punta sulla guida autonoma e investe 1 miliardo sulla start-up Argo

E-mail Stampa PDF
Ford LogoSi è parlato molte volte di guida autonoma, attraverso una serie di sistemi che sfruttano la tecnologia per rendere le auto del futuro in grado di muoversi da sole senza bisogno di una persona alla guida, un progetto molto ambizioso ma tutt'altro che impossibile da realizzare come hanno dimostrato colossi del calibro di Google, che lavora alle sue auto senza pilota già dal 2009, e alla quale si sono aggiunte molte altre realtà di rilievo che comprendono alcuni dei principali produttori di auto al mondo che hanno deciso di investire in queste tecnologie con l'obiettivo di portare queste auto sulle strade nel giro di pochi anni.

Sembra sempre più probabile, in tal senso, che nel giro di 4 o 5 anni potremmo vedere arrivare sul mercato la prima auto dotata di un sistema a guida autonoma, creando qualcosa che potrebbe rivoluzionare completamente settore delle auto, cambiando radicalmente l'esperienza di guida, e tra le aziende che hanno deciso di credere in un futuro del genere troviamo anche Ford che, negli ultimi giorni, ha annunciato un importante investimento che prevede una spesa di 1 miliardo di dollari suddivisi in cinque anni per la start-up Argo.

Leggi tutto...
 
Altri Articoli...
Pagina 10 di 1315
Acquista un iPhone 5 o un Samsung Galaxy scontati del 90%, aste al centesimo Bidscream

"Nessuna classe tecnologica è definibile 'hi-tech', e la definizione stessa varia con il passare del tempo, cosa che ha portato gli uffici marketing delle varie aziende a descrivere via via praticamente ogni prodotto come high tech"

Abbonati al Feed RSS Segui il canale YouTube Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter Diventa Fan su Facebook Seguici su FriendFeed
Diego Magnani è Microsoft MVP - Windows Mobile

Windows Phone Italy fa parte del gruppo Mobius di Microsoft

Magicland
Miragica

Website Translation

English French German Italian Portuguese Russian Spanish

Software Antivirus

Avere sempre un software antivirus funzionante è di vitale importanza per preservare la sicurezza del proprio computer mentre si naviga in rete. Si consiglia di visitare il sito Virusdirect.it per confrontare i principali software antivirus sul mercato, con possibilità di acquistare quello più adatto alle proprie esigenze.

Sondaggi

Quale vorresti fosse l'argomento della prossima rubrica di Hi-Tech Italy?
 





Cerca un Prodotto:

QR Code

QR Code di Hi-Tech Italy

Chi è online

 821 visitatori online

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information