Windows Phone Italy Hi-Tech Italy Mamme Domani inGame Sport 24 Ore Android Italy inGusto inDonna inApple   

Hi-Tech Italy

  • Amministrazione
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home News Motori

Motori

Anche Ford punta sulla guida autonoma e investe 1 miliardo sulla start-up Argo

E-mail Stampa PDF
Ford LogoSi è parlato molte volte di guida autonoma, attraverso una serie di sistemi che sfruttano la tecnologia per rendere le auto del futuro in grado di muoversi da sole senza bisogno di una persona alla guida, un progetto molto ambizioso ma tutt'altro che impossibile da realizzare come hanno dimostrato colossi del calibro di Google, che lavora alle sue auto senza pilota già dal 2009, e alla quale si sono aggiunte molte altre realtà di rilievo che comprendono alcuni dei principali produttori di auto al mondo che hanno deciso di investire in queste tecnologie con l'obiettivo di portare queste auto sulle strade nel giro di pochi anni.

Sembra sempre più probabile, in tal senso, che nel giro di 4 o 5 anni potremmo vedere arrivare sul mercato la prima auto dotata di un sistema a guida autonoma, creando qualcosa che potrebbe rivoluzionare completamente settore delle auto, cambiando radicalmente l'esperienza di guida, e tra le aziende che hanno deciso di credere in un futuro del genere troviamo anche Ford che, negli ultimi giorni, ha annunciato un importante investimento che prevede una spesa di 1 miliardo di dollari suddivisi in cinque anni per la start-up Argo.

Leggi tutto...
 

Uber: le autorità bloccano i test per le auto a guida autonoma a San Francisco

E-mail Stampa PDF
Uber logoUber è oggi una delle aziende di maggior successo degli ultimi anni, nata a San Francisco e in seguito riuscita ad espandersi in molti altri paesi del mondo ottenendo importanti finanziamenti che hanno permesso all'azienda di imporsi come una delle più attive e popolari nei servizi di mobilità condivisa, offrendo la possibilità di prenotare vetture con autista, di condividere le corse con altre persone e molto altro ancora, adattandosi in molti casi anche alle esigenze di determinati territori ed ampliando i propri servizi alla prenotazione di barche e persino elicotteri, senza dimenticare però le situazioni difficili vissuti dall'azienda a causa, tra le altre cose, delle proteste di servizi di taxi tradizionali.

E' ormai da qualche anno, tuttavia, che l'obiettivo di Uber è quello di estendere la propria diffusione a diversi altri settori legati, comunque, ai mezzi di trasporto, e in questo contesto rientra certamente lo sviluppo di auto a guida autonoma, una tecnologia su cui già altri colossi stanno lavorando da tempo. A tal proposito, dopo molti annunci e aspettative che gravitavano intorno al progetto, Uber aveva avviato i primi test su strada con la sua prima flotta di automobili a guida autonoma. Ma qualcosa non sembra essere andato come previsto, considerando che l'autorità che regola il traffico in California ha deciso di revocare i permessi a Uber, che si è quindi trovata costretta a bloccare i test impendendo alle sue auto di continuare a circolare e raccogliere preziosi dati.

Leggi tutto...
 

Waymo: Alphabet crea una nuova azienda dedicata alle auto a guida autonoma

E-mail Stampa PDF
Google nuovo logoL'industria automobilistica, rispetto a quanto accadeva molti anni fa, è certamente cambiata e non è una novità il fatto che sul mercato si continua ad assistere al debutto di automobili sempre più connesse che fanno della tecnologia uno dei propri punti di forza, e in un mercato in continuo divenire come quello delle auto, non è certo una novità che il futuro sia caratterizzato dal debutto di modelli sempre tecnologici, talmente tanto da riuscire a muoversi in maniera autonoma, senza l'intervento di un essere umano che, da guidatore, si troverà ad essere solo un passeggero, un'ipotesi che se fino a qualche anno fa poteva sembrare degna di un film futuristico, da tempo è chiaro che nei prossimi anni diventerà una realtà sempre più consolidata.

E' ormai dal 2009, circa sette anni fa, che quando ancora nessuno pensava a qualcosa del genere, il colosso di Mountain View ha creato le sue Google Car, iniziando a sviluppare una tecnologia per la guida autonoma e avviando negli anni successivi una serie di test con l'obiettivo di raccogliere dati, far muovere  su strada queste auto, in mezzo al traffico delle città, e consentire alla tecnologia realizzata dall'azienda di adattarsi all'ambiente circostante prendendo in considerazione tutti i fattori necessari a sviluppare un sistema di guida preciso e sicuro. Ed è proprio in questi ultimi giorni che Alphabet ha annunciato ufficialmente la decisione di scorporare la divisione dedicata alla guida autonoma, dando vita a Waymo, una nuova azienda che si occuperà solo delle vetture a guida autonoma, per trasformare le Google Car in un business produttivo.

Leggi tutto...
 

MOIA: ecco la mobilità condivisa secondo Volkswagen

E-mail Stampa PDF
Volkswagen logoIl mercato della mobilità negli ultimi anni ha già iniziato a cambiare in maniera importante, e se continuano ad essere milioni le automobili vendute ogni anno nel mondo, è evidente come allo stesso tempo continuino a diffondersi in maniera marcata servizi di trasporto alternativi che permettono di muoversi nella propria città senza bisogno di possedere un mezzo di trasporto di proprietà, ma semplicemente usando lo smartphone per sfruttare servizi di car sharing o car pooling affidandosi così a nuove realtà che continuano a diventare sempre più competitive lasciando presagire un futuro nel quale questo genere di servizi saranno ancora più popolari.

In un contesto del genere è evidente come i principali produttori di auto stiano valutando da tempo nuove opportunità di business per essere al passo con i tempi tentando di anticipare quella che sarà la mobilità del futuro, in un mondo in cui le vendite di auto potrebbero subire anche una drastica diminuzione in favore della mobilità condivisa. Ed è proprio con l'obiettivo di anticipare i tempi e lavorare a nuove e potenzialmente interessanti soluzioni, in grado di comprendere con servizi del calibro di Uber e non solo, Volkswagen Group ha annunciato la creazione di una nuova azienda indipendente, Moia, che avrà il compito di sviluppare soluzioni legate alla mobilità condivisa.

Leggi tutto...
 

Project Titan: arriva la prima conferma di Apple sullo sviluppo della guida autonoma

E-mail Stampa PDF
Apple logoTrattandosi di uno dei più importanti colossi tecnologici al mondo, non è una novità il fatto che anche la celebre Apple lavori costantemente allo sviluppo di nuovi progetti che hanno l'obiettivo di anticipare le esigenze del mercato offrendo ai consumatori prodotti sempre nuovi e al passo con i tempi, e se iPhone, iPad e MacBook continuano ad essere il centro dell'attività del colosso di Cupertino, non mancano le indiscrezioni su prodotti ben più complessi da realizzare che, di fatto, la stessa Apple non ha mai ancora ufficialmente confermato, ma che nonostante questo sarebbero in lavorazione già da diversi anni per la gioia dell'innovazione e di un futuro sempre più tecnologico in grado di migliorare la vita delle persone.

Tra i prodotti che più hanno attirato l'attenzione, negli ultimi anni, rientra anche il fantomatico Project Titan, nome in codice scelto per identificare la prima auto a guida autonoma realizzata da Apple che nonostante le numerose indiscrezioni non è ancora stata ufficializzata dalla società. Ma finalmente, ad anni di distanza dalla prima indiscrezioni sul progetto, arriva quella che può essere considerata la prima vera conferma da parte di Apple sull'esistenza del progetto, che potrebbe aprire la strada ad un futuro nel settore delle auto per il colosso di Cupertino.

Leggi tutto...
 

BMW, Daimler AG, Ford e Volkswagen annunciano una collaborazione per stazioni di ricarica rapide per auto elettriche

E-mail Stampa PDF
AutomobileDa quando i primi modelli di auto elettrica sono arrivati sul mercato internazionale è evidente come questo mercato sia cresciuto in maniera sempre più consistente con un aumento sempre più importante della consapevolezza dei consumatori e la voglia di ridurre il proprio impatto sull'ambiente, insieme allo sviluppo di vetture che, con il passare degli anni, vedono i prezzi di vendita finali diminuire, in aggiunta a interessanti promozioni e agevolazioni fiscali offerte dai singoli governi per spingere sull'acquisto di auto che non inquinano.

Se il mercato delle auto elettriche continua a crescere, complici anche i maggiori investimenti effettuati dai principali produttori del settore, sono ancora molteplici i limiti con cui questa categoria di vetture deve fare i conti, a cominciare dall'autonomia delle batterie utilizzate e della presenza ancora limitata delle apposite stazioni di ricarica presso le quali ricaricare la batteria per poter continuare a viaggiare. Ed è proprio su questo elemento che le cose potrebbero presto cambiare in Europa, grazie ad una importante collaborazione annunciata da BMW, Volkswagen, Daimler AG e Ford per lo sviluppo e l'installazione di nuove stazioni di ricarica ancora più rapide di quelle attuali.

Leggi tutto...
 

BWM ha concluso la sua partnership con Baidu per la guida autonoma

E-mail Stampa PDF
tecnologiaComprendere le esigenze del pubblico anticipando i bisogni e tenendosi pronti a fornire al pubblico prodotti innovativi è un mantra che tutte le aziende, soprattutto quelle importanti, devono seguire per riuscire ad ottenere riscontri positivi e fare in modo che i propri prodotti riescano ad attirare l'attenzione delle persone, e questo ovviamente vale anche per i principali produttori di automobili, in un contesto in cui i mezzi di trasporto continuano a cambiare e, oltre a prestare sempre più attenzione alle emissioni di gas nocivi per l'ambiente, necessitano di strumentazioni che rendano queste auto sempre più connesse e, addirittura, in grado di muoversi in maniera del tutto autonoma, grazie alla tecnologia in fase di sviluppo che consentirebbe alle auto di muoversi senza l'intervento di un essere umano.

Sono tantissimi i produttori che hanno annunciato l'intenzione di lavorare a questo progetto, da Toyota a General Motors fino a Volkswagen, FCA e molti altri, e tra questi troviamo anche la cinese Baidu, che da tempo ha avviato un progetto ideato per portare sul mercato la prima vettura a guida autonoma entro pochi anni. Ed è proprio il progetto di Baidu al centro di rivelazioni negli ultimi giorni, dopo la conferma che la casa tedesca BMW ha deciso di mettere fine alla partnership che la legava con l'azienda cinese per lo sviluppo della sua prima auto a guida autonoma.

Leggi tutto...
 
Pagina 1 di 18
Acquista un iPhone 5 o un Samsung Galaxy scontati del 90%, aste al centesimo Bidscream
Abbonati al Feed RSS Segui il canale YouTube Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter Diventa Fan su Facebook Seguici su FriendFeed
Diego Magnani è Microsoft MVP - Windows Mobile

Windows Phone Italy fa parte del gruppo Mobius di Microsoft

Magicland
Miragica

Website Translation

English French German Italian Portuguese Russian Spanish

Sondaggi

Quale vorresti fosse l'argomento della prossima rubrica di Hi-Tech Italy?
 





Cerca un Prodotto:

QR Code

QR Code di Hi-Tech Italy

Chi è online

 653 visitatori online

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information