Windows Phone Italy Hi-Tech Italy Mamme Domani inGame Sport 24 Ore Android Italy inGusto inDonna inApple   

Hi-Tech Italy

  • Amministrazione
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

In Rilievo

Vuoi collaborare con Hi-Tech Italy come articolista o come moderatore del forum? Mettiti alla prova: leggi qui come fare.

Tutte le news sui sistemi operativi per personal computer: Windows, Mac OS e Linux.

In Video

Seguiteci su Facebook

Vi aspettiamo sulla Pagina Facebook di Hi-Tech Italy per commentare le news, dire la vostra, chiacchierare, confrontarci e partecipare a contest e sondaggi Smile

 

Home News Varie Google raggiunge un accordo in Russia. Multa da 7 milioni e apertura di Android ai servizi terze parti

Google raggiunge un accordo in Russia. Multa da 7 milioni e apertura di Android ai servizi terze parti

E-mail Stampa PDF
Google nuovo logoAlphabet (Google) continua ad essere una delle principali internet company a livello globale, e il suo successo passa certamente attraverso una moltitudine di servizi e prodotti che negli anni sono riusciti a fornire un contributo enorme nella crescita della società, e tra questi rientra anche il sistema operativo mobile Android, il più diffuso al mondo con numeri impressionanti e installato ogni anno su centinaia di dispositivi che raggiungono il mercato.

Nonostante sia una delle principali aziende tecnologiche al mondo, Google da molti anni a questa parte si trova ad affrontare accuse in diversi paesi del mondo da parte di aziende concorrenti secondo le quali il colosso di Mountain View sfrutterebbe a proprio vantaggio la sua posizione dominante sul mercato per spingere i suoi servizi a danno della concorrenza. Ed è proprio un caso del genere andato avanti per gli ultimi due anni in Russia, che ha visto in questi giorni Google accettare la decisione dell'autorità antitrust russa, che ha imposto una sanzione superiore a 7 milioni di dollari, ma soprattutto la necessità che Google apra la sua piattaforma Android anche ai servizi terze parti.

Android Russia

Il caso legato alla Russia ha avuto inizio nel 2015, circa due anni fa, quando il principale motore di ricerca del paese, Yandex, ha deciso di accusare Google di sfruttare la sua posizione dominante sul mercato per spingere i suoi servizi a danno dei concorrenti, costringendo i produttori di smartphone Android ad installare le app Google sui dispositivi, impedendo agli utenti di scegliere, ad esempio, servizi terze parti come appunto il motore di ricerca da utilizzare. Il Federal Antimonopoly Services, l'equivalente dell'autorità antitrust, ha effettuato approfondimenti ed ha quindi deciso che Google stava effettivamente abusando della sua posizione dominante.

In base all'accordo raggiunto da Google, che avrà una durata di 6 anni e 9 mesi, Google dovrà pagare una sanzione che raggiunge quasi gli 8 milioni di dollari. Inoltre dovrà aprire il sistema operativo Android ai servizi di altre aziende, non imponendo ai produttori quali app preinstallare sui dispositivi, e permettendo agli utenti di scegliere il motore di ricerca da usare. Google ha inoltre raggiunto un accordo con la rivale Yandex, che permetterà a quest'ultima di adottare nuove strategie che le consentiranno di promuovere i propri servizi attraverso Chrome.

A questo punto non resta che scoprire se, in maniera analoga si concluderanno prossimamente anche le medesime diatribe che Google sta affrontando, ad esempio, in Europa.

Fonte: Reuters



Ti è piaciuto questo articolo? Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.
Per ricevere tutti gli aggiornamenti del sito iscriviti alla newsletter o sottoscrivi il Feed RSS, oppure seguici in tempo reale su Twitter.
 
Acquista un iPhone 5 o un Samsung Galaxy scontati del 90%, aste al centesimo Bidscream

"Nessuna classe tecnologica è definibile 'hi-tech', e la definizione stessa varia con il passare del tempo, cosa che ha portato gli uffici marketing delle varie aziende a descrivere via via praticamente ogni prodotto come high tech"

Abbonati al Feed RSS Segui il canale YouTube Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter Diventa Fan su Facebook Seguici su FriendFeed
Diego Magnani è Microsoft MVP - Windows Mobile

Windows Phone Italy fa parte del gruppo Mobius di Microsoft

Magicland
Miragica

Website Translation

English French German Italian Portuguese Russian Spanish

Sondaggi

Quale vorresti fosse l'argomento della prossima rubrica di Hi-Tech Italy?
 





Cerca un Prodotto:

QR Code

QR Code di Hi-Tech Italy

Chi è online

 820 visitatori online

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information