Windows Phone Italy Hi-Tech Italy Mamme Domani inGame Sport 24 Ore Android Italy inGusto inDonna inApple   

Hi-Tech Italy

  • Amministrazione
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

In Rilievo

Vuoi collaborare con Hi-Tech Italy come articolista o come moderatore del forum? Mettiti alla prova: leggi qui come fare.

Tutte le news sui sistemi operativi per personal computer: Windows, Mac OS e Linux.

In Video

Eversense, per monitorare la glicemia
ospedaleArriva in Italia il primo sensore per il monitoraggio continuo della glicemia impiantabile, progettato per la misurazione dei valori di glucosio fino a 90 giorni senza necessità di sostituzione del sensore ogni settimana. Si chiama Eversense e misura h24 i livelli di glucosio, e i dati vengono automaticamente inviati al dispositivo mobile.

Come riporta anche un articolo pubblicato sul quotidiano "Leggo", è necessaria soltanto un'incisione millimetrica in anestesia locale per posizionare l'impianto a livello sottocutaneo sulla parte superiore del braccio e in pochi minuti è pronto il nuovo sistema hi-tech che controlla il diabete.

Home News Varie Apple Pay è arrivato anche in Italia

Apple Pay è arrivato anche in Italia

E-mail Stampa PDF
Apple logoE' dal 2015 che Apple ha deciso di entrare nel già popolato settore dei servizi di pagamento digitali, lanciando la sua risposta a piattaforme come Android Pay con Apple Pay, un servizio di pagamento facile da usare che sfrutta la tecnologia NFC dei dispositivi nei quali è installato per offrire ai consumatori la possibilità di effettuare istantaneamente pagamenti all'interno di punti vendita o acquisti online  con pochi e semplici passaggi, rendendo ancora più intuitiva l'esperienza di acquisto e semplificando la vita delle persone.

Apple Pay, inizialmente, ha fatto il suo debutto negli USA, dove mese dopo mese è cresciuto il numero di istituti bancari supportati e di negozi fisici che hanno deciso di supportare la piattaforma di pagamento creata dal colosso di Cupertino. Da allora sono passati circa due anni, ed Apple Pay ha raggiunto molti altri paesi raggiungendo milioni di persone. E adesso, dopo mesi di indiscrezioni e le conferme già arrivate nelle scorse settimane dal sito ufficiale dell'azienda, ecco arrivare nuove prove che dimostrano come il lancio di Apple Pay in Italia sia ormai alle porte, aggiungendo anche il nostro paese tra quelli che supportano il servizio.

Apple Pay

Prima di entrare nel dettaglio, è importante ricordare che Apple Pay è un servizio di pagamento che permette di associare la propria carta di credito, rendendo istantanei i pagamenti. Quando si decide di utilizzare Apple Pay, è necessario solo avvicinare l'iPhone al dispositivo per effettuare pagamenti contactless che possono essere confermati attraverso l'uso del Touch ID, che riconosce l'impronta digitale del proprietario. In alternativa, Apple Pay può anche essere usato per rendere ancora più veloci gli acquisti online sui portali che supportano il sistema di pagamento, senza essere costretti ad inserire ogni volta i dati della propria carta di credito.

E' da mesi che si ipotizza il debutto di Apple Pay in Italia, e alcune settimane fa il sito ufficiale dell'azienda è stato aggiornato confermando questa ipotesi e aggiungendo che nel nostro paese Apple Pay supporterà le carte MasterCard e VISA, e i circuiti Carrefour Bank, UniCredit e Boon, in attesa che in futuro il supporto possa essere esteso anche ad altre carte e circuiti. In quell'occasione, tuttavia, non è stata confermata alcuna data ufficiale per il debutto, ma la situazione è finalmente cambiata, con il lancio del servizio avvenuto a partire da oggi.

A questo punto resta solo da capire quali saranno i futuri sviluppi per l'espansione del servizio in Italia.



Ti è piaciuto questo articolo? Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.
Per ricevere tutti gli aggiornamenti del sito iscriviti alla newsletter o sottoscrivi il Feed RSS, oppure seguici in tempo reale su Twitter.
 
Acquista un iPhone 5 o un Samsung Galaxy scontati del 90%, aste al centesimo Bidscream

"Nessuna classe tecnologica è definibile 'hi-tech', e la definizione stessa varia con il passare del tempo, cosa che ha portato gli uffici marketing delle varie aziende a descrivere via via praticamente ogni prodotto come high tech"

Abbonati al Feed RSS Segui il canale YouTube Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter Diventa Fan su Facebook Seguici su FriendFeed
Diego Magnani è Microsoft MVP - Windows Mobile

Windows Phone Italy fa parte del gruppo Mobius di Microsoft

Magicland
Miragica

Website Translation

English French German Italian Portuguese Russian Spanish

Sondaggi

Quale vorresti fosse l'argomento della prossima rubrica di Hi-Tech Italy?
 





Cerca un Prodotto:

QR Code

QR Code di Hi-Tech Italy

Chi è online

 918 visitatori online

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information